E ADESSO C'E' PONTIFEX!


“Fermate chi bestemmia su Facebook”

23/06/2012 - Lanciata su Pontifex una crociata contro le pagine blasfeme che proliferano sul re dei social network

"Fermate chi bestemmia su Facebook"

GIORNALETTISMO di 
Pontifex lancia l’allarme: il mondo è popolato da una tribù di bestemmiatori compulsivi i quali sfogano la loro perversione e la loro violenza su Facebook nell’indifferenza generale.
CROCIATE - L’allarme è stato lanciato dopo aver ricevuto una mail firmata da tale Alessia, la quale ha denunciato come nessuno nelle “alte sfere” del re dei social network si preoccupi della varie bestemmie lanciate impunemente sul web. Non è tutto. I cattivoni avrebbero anche preso di mira le pagine cristiane con degli assalti di gruppo finalizzati alla “distruzione”, da perpetrare con la scrittura dei peggio moccoli in bacheca. Alessia definisce questo attacco “delle vere e proprie Crociate”. Come se esistessero Crociate finte.
QUANTE BESTEMMIE - Verrebbero addirittura organizzati eventi per attaccarle con bestemmie e insulti. Alcune pagine cristiane verebbero hackerate per essere trasformate in pagine bestemmiatrici, ma soprattutto a sconvolgere la nostra è il fatto che le varie “pagine del demonio” siano piene così d’iscritti i quali sfogano la loro frustrazione con messaggi blasfemi la cui quantità non può essere affrontata da un solo moderatore. E per finire questa pagina viene anche segnalata a chi di dovere per il suo contenuto blasfemo.
COLPA DEGLI OMOSESSUALI - Insomma, un complotto. Complotto arricchito dalla quantità d’immagini oscene, definite “al limite della denuncia”, pubblicate ogni giorno. Una missione cristianofoba perpetrata con la “connivenza” di Facebook. Ma chi sono i colpevoli? Chi sta boicottando il cristianesimo su Facebook con fotomontaggi blasfemi del Cristo? Alessia ne é sicura. “Stranamente le pagine con più iscritti, guarda caso, sono gestite da omosessuali o omosessualisti, infatti ogni 3-4 post blasfemi, ne pubblicano uno, due contro l’omofobia… per la serie pretendono il rispetto ma non lo danno a nessuno”.
CONNIVENZA DEL POTERE - Colpa degli omosessuali quindi, di quelle persone brutte, cattive e frustrate che chiedono la libertà senza concederla ad altri e che per sfogare la loro miseria se la prendono con i Cristiani riempiendo le bacheche delle loro pagine di bestemmie e considerazioni blasfeme sulla religione. E quel che è peggio è che la Polizia Postale e le autorità, insieme a Facebook, non fanno nulla. Un complotto che solo Pontifex, con la sua autorità e la sua influenza, può denunciare.
TUTTO IN ONDA SU RADIO BESTEMMIA 66.6 - Per finire Alessia ha deciso di linkare le pagine feroci, ovvero quelle gestite da omosessuali e nemici della Chiesa, nella speranza che queste vengano abbattute e che la smettano di molestare gli utenti cristiani. Si va dallaBibbia Eretica, gestita da gestita da omosessuali/omosessualisti a Gesù Ubriaco. Per gli amanti della musica c’è Radio Bestemmia 66.6 Fm, probabilmente trasmessa dalla parrocchia di Don Pio Cristiddio, della confraternita dei frati bestemmianti. Per gli amanti della buona cucina viene segnalato il Ristorante Gesù Cristo mentre esiste un’altra pagina, gestita da una coppia omosessuale, presidente della “associazione attivisti gay harvey milk”.
MA TANTO CI PENSA PONTIFEX - Per gli amanti del fitness si può diventare fan della pagina Addominali di Gesù mentre per gli adoratori dell’arte si può consultare la paginaImmortalare madonne che compiono gesti di vita quotidiana. Alessia attacca con decisione la pagina Tu lo chiami Dio ma io non lo conosco segnalando come qui vi sia ”la sezione tra le foto “demenza cristiana”, dove in barba alla privacy pubblicano gli screen dei commenti che gli utenti pubblicano nelle pagine Cristiane, ricoprendoli coe sempre di insulti”. Cattivoni, insomma. E pensare che questi utenti sanno anche essere educati, come dimostrano gli amministratori della pagina Ti chiedo la gentilezza di bestemmiare. E c’è chi li accusa di seminare l’odio. Ma tanto ora ci pensa Pontifex a vendicare Gesù.

Commenti

Post più popolari