IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

mercoledì 23 maggio 2018

HO LETTO KIMBERLY E SABINA

A noi le lacrime e i morti. Ai mercanti di armi i soldi

Un'altra strage in una scuole degli Stati Uniti. E di nuovo croci, candele e ricordi. Mentre nessuno ferma chi si arricchisce sulla morte
Strage in una scuola di Santa Fe
globalist22 maggio 2018
Strage in una scuola di Santa FeAltri dieci morti. Altre croci, altre candele, altre lacrime, altre parole in ricordo delle vittime, altro killer “pazzo”.
Ma soprattutto altre armi facili.
Dimitrios Pagourtzis, 17 anni, lo sforzo di andare a comprare le armi nemmeno ha dovuto farlo. Gli è bastato prendere ciò che il padre aveva in casa.
E perché? Perché le stragi non fermano il commercio di armi, il business che sta facendo arricchire la potentissima lobby che paga la politica a stelle e strisce e in cambio ha il potere di fare ciò che vuole.
A Parkland come a Santa Fe. La storia è la stessa. C’è chi muore e chi si arricchisce

Nessun commento:

Posta un commento