E’ arrivato in codice rosso al Policlinico di Tor Vergata di Roma dopo avere accusato un forte malore ed è stato subito sottoposto, d’urgenza, ai primi accertamenti. Spavento e molta tensione nel pomeriggio del 28 aprile per Nino Benvenuti, che proprio due giorni fa ha festeggiato 80 anni. Come riferisce la Federazione italiana pugilato, i medici, dopo il ricovero, sembra possano escludere il peggio ma si riservano sulla prognosi definitiva; si sono, però, categoricamente espressi sul fermo (per qualunque tipo di attività) che l’ex pugile dovrà rispettare, per un periodo che solo la definitiva diagnosi potrà stabilire. Il Presidente Lai, “a nome e per conto di tutto il movimento pugilistico nazionale, è vicino al Grande Nino in questo difficile momento augurandogli una pronta guarigione”.