IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

giovedì 27 luglio 2017

LA NAVE NAZISTA BLOCCATA A CIPRO

La nave fascista anti-migranti fermata a Cipro: "Traffico di esseri umani e documenti falsi"

A bordo 20 persone di origine tamil, che hanno pagato per la traversata e hanno richiesto asilo
Comandante e proprietario della nave anti-migranti accusati di traffico di esseri umani
globalist27 luglio 2017
Si sono autoproclamati difensori delle regole. Hanno vestito i panni censori di chi, dalla parte della legge, "monitora e denuncia l'attività illecita delle navi delle Ong" impegnate nel soccorso di migranti e "ferma i criminali che fanno affari con i trafficanti di uomini".

Per adesso, a essere stati fermati sono loro, comandante e vice della nave C-Star, noleggiata da un simpatizzante britannico per Defend Europa, iniziativa anti-migranti appoggiata in Italia da 'Generazione identitaria'.

La nave non arriverà dunque nel porto di Catania: adesso si trova a Famagosta, nella parte turca di Cipro, dove comandante e vice sono sottoposti a controlli dalle autorità locali in merito all'equipaggio imbarcato. Lo ha reso noto Defend Europa che su twitter parla della prossima, veloce ripresa dell'attività e ha citato il giornale cipriota 'Yeni Duzen', che scrive della liberazione del comandante e del suo vice.

Comandante e proprietario della nave anti-migranti accusati di traffico di esseri umaniAltre fonti, a cui - a differenza di Defend Europa - non si può tacciare il conflitto d'interessi, parlano invece di traffico di esseri umani e documenti falsi: sarebbero queste le accuse con cui la polizia cipriota del porto di Famagosta ha fermato il comandante e il proprietario della C Star Tomas Egerstrom. La nave avrebbe infatti imbarcato una ventina di persone di origine tamil, alcune delle quali hanno dichiarato di aver pagato diverse migliaia di dollari per il passaggio verso l'Europa e hanno avanzato richiesta di asilo. 
La difesa di Defend Europa

Al centro della querelle, secondo Defend Europa, ci sarebbe invece una banale pratica legale: "A bordo - ha spiegato - c'erano 20 apprendisti marinai, che hanno pagato per fare miglia sulla nave per conseguire il diploma. Sarebbero dovuti sbarcare in Egitto, ma non è stato possibile. Hanno approfittato del fatto che la nave passasse a Cipro per lasciare la barca definitivamente e tornare a casa".

"Secondo quanto ci hanno riferito - si è difesa Defend Europa - stavano per tornare nel proprio Paese d'origine quando delle Ong gli hanno offerto di restare in Europa e di richiedere asilo a Cipro. Quindici hanno rifiutato, mente altri cinque ora stanno costruendo false accuse contro il proprietario della nave".

"Purtroppo queste manovre ritarderanno ulteriormente la partenza e l'arrivo della C-Star da Cipro, ma - ha annunciato Defend Europa - non ci tratterranno dal recarci nei pressi della costa Libica per svolgere la nostra missione".

Nessun commento:

Posta un commento