IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

lunedì 31 luglio 2017

LA CROCIATA DEI PRETI ULTRA NAZISTI CONTRO GAY E LESBICHE: VERGOGNA MONDIALE!

Medioevo a Rimini. Ultracattolici in corteo per “per chiedere perdono per i gay”

ARTICOLOTRE
-Redazione- Un bellissimo corteo colorato  per le strade di Rimini. 
 Una sfilata festosa lunga due chilometri per celebrare il Summer Pride 2017, manifestazione per i diritti delle persone Lgbtpatrocinata dalla città ospitante e dalla Regione Emilia Romagna alla quale ha partecipato anche la senatrice Pd Monica Cirinnà, relatrice della legge sulle unioni civili.

Poco prima che andasse in scena la parata per rivendicare con gioia il proprio sacrosanto diritto di essere quel che si è senza subire condanne o violenze, sabato mattina ecco palesarsi il Medioevo nelle forme di una contro-manifestazione decisamente sui generis: circa duecento persone hanno dato vita a una processione riparatrice per "chiedere perdono a Dio dei peccati commessi dagli omosessuali" in occasione del Gay Pride che, di lì a poche ore, si sarebbe tenuto sul lungomare cittadino. 
Una ridicola crociata contro l'omosessualità.
Armati di incenso e stendardi religiosi, i "manifestanti" hanno intonato litanie per quella che ritengono "una gravissima offesa al Sacro Cuore di Gesù e al Cuore Immacolato di Maria, con una pubblica esaltazione del peccato di sodomia".
 Il "corteo riparatore" - così come avvenuto lo scorso 3 giugno a Reggio Emilia per una mobilitazione analoga - è stato organizzato dal Comitato "Beata Giovanna Scopelli", che si autodefinisce "comitato cattolico (senza ulteriori aggettivi) supportato da diverse realtà cattoliche (tra cui: Radio Spada, Riscossa Cristiana, Notizie Pro Vita, Chiesa e post-concilio, ecc). Un'associazione che non ha "una gerarchia formale, con i suoi oltre 1100 membri (in crescita) raccolti nell’omonimo gruppo Facebook".
30 luglio 2017

Nessun commento:

Posta un commento