IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

mercoledì 5 luglio 2017

I PEGGIORI ERRORI DEGLI STUDENTI ALLA MATURITA'

I peggiori errori commessi dagli studenti nella maturità 2017

Da Renzo e Lucia morti, a Hitler e Tacito: ecco i peggiori errori commessi dagli studenti nella maturità 2017

SUPEREVA. Anche la maturità 2017 si è finalmente conclusa e, mentre i maturandi si godono le vacanze, i professori fanno la lista dei peggiori errori commessi agli esami. Non solo ansia e scaramanzia, ogni anno gli studenti sono i protagonisti di incredibili strafalcioni, tutti da ridere. Molti sono comuni, altri davvero fantasiosi e divertenti.
Il primo protagonista di tanti errori durante la maturità è lui: Gabriele D’Annunzio, argomento di interrogazione durante l’orale della maturità. Sembra che molti studenti siano convinti che fosse “un’estetista” e non un esteta, mentre tanti credono che venisse da Catania e non da Pescara.
Gli errori migliori, quelli più divertenti, sono senza dubbio quelli storici. E così i professori hanno scoperto che Napoleone partecipò alla Seconda Guerra Mondiale, che Francia e Germania erano alleate e che il Rinascimento è iniziato nel dopoguerra.
Non convincono nemmeno gli artisti. Per qualcuno “L’urlo di Munch” è stato dipinto da Van Gogh, mentre Magritte era uno scrittore. Non va meglio con la scienza visto che uno studente ha spiegato che “con lo sforzo i muscoli producono latte”.
La situazione non migliora quando il tema dell’esame diventano gli autori antichi e più di uno studente, alla domanda “di cosa parla la Germania di Tacito?”, ha avuto l’ardire di rispondere “di Hitler”. Non solo: parlando della Seconda Guerra Mondiale, sembra che un allievo abbia avuto l’ardire di svelare ai professori che durante la guerra gli alieni erano sbarcati sulla Terra.
Come terminano I Promessi Sposi, grande romanzo di Alessandro Manzoni, lo sappiamo tutti. Eppure c’è qualcuno che ha confuso la storia d’amore dei due con quella di Romeo e Giulietta. Il risultato? Era convinto che la storia terminasse con la morte di uno dei due.
Ma gli errori non si fermano qui: un ragazzo era convinto che il disastro atomico di Hiroshima nel 1945 fosse stato causato dal crollo di una centrale nucleare in seguito ad un terremoto. Peccato che tutto questo sia accaduto nel 2011 e a Fukushima.

Nessun commento:

Posta un commento