IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

mercoledì 7 giugno 2017

VIENE DA EQUITALIA IL BOSS DELLA NUOVA AGENZIA DELLE ENTRATE

Agenzia delle Entrate: Ernesto Maria Ruffini è il nuovo capo. Viene da Equitalia

Agenzia delle Entrate: Ernesto Maria Ruffini è il nuovo capo. Viene da Equitalia
Agenzia delle Entrate: Ernesto Maria Ruffini è il nuovo capo. Viene da Equitalia
ROMA – Agenzia delle Entrate: Ernesto Maria Ruffini è il nuovo capo. Viene da Equitalia. Cambio della guardia all’Agenzia delle Entrate. Il governo, come era atteso, ha avviato la procedura per la nomina di Ernesto Maria Ruffini, attuale ad di Equitalia, a capo della macchina del fisco, che dal primo luglio ingloberà anche le attività di riscossione. Finisce quindi, dopo appena un mandato, l’era di ‘Lady Fisco’, come era stata ribattezzata Orlandi.
Per lei si parla già di un nuovo incarico – un ruolo di alta consulenza al Dipartimento finanze del Tesoro – che le permetta di continuare a lavorare sul ‘nuovo verso’ dell’amministrazione finanziaria. Quel ‘fisco amico’ fortemente voluto da Matteo Renzi, e che ha preso forma soprattutto con la dichiarazione dei redditi precompilata e con la fatturazione elettronica, due idee, ricordano gli uomini che gli sono vicini, che proprio Ruffini aveva lanciato alla prima Leopolda, già nel 2010.
Destini che si incrociano, insomma, quelli del nuovo ‘Mr Fisco’ e di Orlandi, che ha gestito in questi tra anni la ‘rivoluzione’ del fisco e che potrebbe anche decidere di rimanere alle Entrate, magari proprio come vice di Ruffini. Avvocato tributarista, 48 anni e una figlia di 9, Ruffini ha lavorato a lungo nello studio romano dell’ex ministro Augusto Fantozzi ed è autore di alcuni libri (l’ultimo “L’evasione spiegata ad un evasore” del 2013, con la prefazione di Vincenzo Visco).
A giugno del 2015 è stato nominato ad di Equitalia e ha portato a casa risultati record per la riscossione, in tutto 17miliardi e un +17% in due anni. Al nuovo ente economico Agenzia delle Entrate Riscossione Ruffini porterà con sé l’esperienza della ultima mega-operazione di rottamazione delle cartelle fiscali ma anche dei profondi cambiamenti impressi all’ente della riscossione.
Con la sua gestione c’è stata una accelerazione verso il digitale e verso una maggiore attenzione alle esigenze dei cittadini, dalla ‘cartella amica’ che dà direttamente le istruzioni per le rate, al recente servizio ‘Sms – Se mi scordo’, per ricordare i pagamenti in scadenza. Sempre Ruffini ha avviato la riforma del gruppo, riducendo da 3 a una sola le società (con riduzione di poltrone e da ultimo anche un taglio ai compensi dei manager), primo passo per la chiusura definitiva sancita nell’autunno scorso, con il decreto fiscale collegato alla manovra.
L’addio ufficiale a Equitalia arriverà il primo luglio, quando scatterà l’integrazione con l’Agenzia. Per allora la nomina dovrebbe essere perfezionata. L’iter richiederà infatti qualche settimana perché dopo la proposta del ministro dell’Economia, approvata oggi dal Consiglio dei ministri, il nome va sottoposto alla Conferenza Stato-Regioni prima di tornare di nuovo in Cdm ed arrivare all’ultimo passaggio, la ratifica della Corte dei Conti.

Nessun commento:

Posta un commento