IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

venerdì 23 giugno 2017

SILVIO SU TRUMP E RAGGI

Berlusconi: “Di Trump mi piace la moglie”. Su Raggi: “Se ne freghi delle inchieste…”

Berlusconi: "Di Trump mi piace la moglie". Su Raggi: "Se ne freghi delle inchieste..."
Berlusconi: “Di Trump mi piace la moglie”. Su Raggi: “Se ne freghi delle inchieste…”
ROMA – Berlusconi: “Di Trump mi piace la moglie”. Su Raggi: “Se ne freghi delle inchieste…”.  “Di Trump mi piace la moglie, per la bellezza, lo stile e il fascino”. E’ quanto ha dichiarato Silvio Berlusconi su Donald Trump nell’intervista realizzata da David Parenzo che andrà in onda oggi a L’Aria che tira su La7.
Berlusconi non ha fatto mancare un giudizio sulla Raggi e in 5 Stelle: “Se ne freghi delle inchieste, basta con le inchieste che buttano per aria le decisioni degli elettori. Semmai dovrebbe lasciare per incapacità. I Cinque Stelle non hanno né arte né parte. Un movimento che cambia idea su tutto. Beppe Grillo? Un buon comico, col vizio di farsi pagare in nero, circondato di persone che non hanno mai fatto niente, i veri professionisti della politica: gente che prima delle elezioni non faceva niente”.
Confidando in un suo clamoroso ritorno al centro della scena politica italiana, Berlusconi ha azzardato una squadra ideale di governo: “Montezemolo ministro. Salvini agli Interni farebbe certamente meglio di Alfano, ma può andare dove vuole lui. Uno che mi è sempre piaciuto è Montezemolo, agli Esteri sarebbe perfetto. E vorrei recuperare il nostro Frattini. Ma siamo pieni di ottime persone, leali, pronte a servire il Paese”.

Nessun commento:

Posta un commento