IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

mercoledì 14 giugno 2017

LONDON'S BURNING NOW

Brucia la Grenfell Tower: 12 morti, due italiani dispersi

La palazzina in fiamme. Poche speranze per gli abitanti dei piani superiori. Moltissimi i feriti, ancora ignote le cause dell'incendio
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
globalist14 giugno 2017
Due italiani risultano dispersi a seguito dell'incendio nella Grenfell tower di Londra che ha provocato 12 morti e decine di feriti. E' quanto riferiscono fonti della Farnesina, secondo cui l'ambasciata italiana a Londra ed il consolato generale nella capitale britannica, in stretto raccordo con l'unità di crisi del ministero degli Esteri, seguono fin dalle prime ore di questa mattina l'incendio al grattacielo e sono in costante contatto con le autorità britanniche per verificare l'eventuale coinvolgimento di connazionali. Sull'identità dei due -a quanto apprende l'Adnkronos non ci sarebbero altri connazionali dispersi- viene mantenuto il più stretto riserbo.

Incendio alla Grenfell Tower di Londra
Testimonianze:"C’erano degli italiani che vivevano nella torre". Lo afferma Beatrice Antonini, agente immobiliare, ai microfoni di Radio 24 riferendosi al drammatico incendio. "Nella torre abbiamo cinque appartamenti affittati e alcuni clienti sono italiani", in particolare sono "due famiglie italiane con bambini. Al momento non abbiamo saputo niente di loro". "Non sappiamo cosa sia successo e mi sto recando sul posto per avere maggiori informazioni e sapere se i miei clienti stanno bene", aggiunge. "Ho saputo che gli allarmi anti incendio non hanno funzionato. mi sembra grave e incomprensibile perché la torre è sempre stata controllata perfettamente”. Alla giornalista che le chiede maggiori dettagli sui controlli effettuati all’interno della torre, l'agente immobiliare replica: "Noi facciamo ogni tre mesi dei controlli negli appartamenti e ci aggiorniamo coi proprietari e col sindacato che gestisce la torre. Tutti i controlli erano normali e non si capisce cosa sia successo".


Scene terribili. Grida e gente che si gettava nel vuoto e gente che lanciava i figli nel vuoto. Immagini davvero infernali. La responsabile dei pompieri di Londra Dany Cotton ha annunciato che ci sono diverse vittime nell’incendio scoppiato questa notte presso la Grenfell Tower.
Si teme una strage
Un vasto incendio ha avvolto la Grenfell Tower in Latimer Road, nella zona ovest di Londra. Secondo la polizia ci sono almeno sei morti, mentre i feriti ricoverati in sei ospedali di Londra sono 74, venti in condizioni critiche. Secondo Scotland Yard, c'è il rischio che ci siano ancora persone intrappolate all'interno dell'edificio, mentre i soccorritori dicono che la torre non rischia il collasso. Alcuni testimoni hanno riferito di aver udito grida d'aiuto provenire dal palazzo.
Il comandante della polizia Stuard Cundy avverte che il numero delle vittime potrebbe essere anche più alto e in un comunicato scrive: "Posso confermare sei morti, in questo momento, ma questo bilancio potrebbe aggravarsi durante la complessa operazione di recupero che proseguirà per giorni". La London Fire Brigade fa sapere via Twitter che continuano senza sosta le ricerche di sopravvissuti all'interno del palazzo. Le fiamme hanno attaccato nella notte 24 dei 27 piani del grattacielo residenziale a North Kensington: l'incendio, per quanto sotto controllo, grazie all'intervento di oltre 200 vigili del fuoco, sul posto con oltre 40 mezzi, non è stato ancora completamente spento.
Il sindaco Khan: serve una risposta sulle condizioni di sicurezza
E' necessario che "sia data risposta prima possibile" a interrogativi legati alla sicurezza della Grenfell Tower di Londra, perché "si tratta di domande molto importanti". Lo ha dichiarato a Bbc radio il sindaco di Londra, Sadiq Khan, dopo che le autorità hanno dato notizia di vari morti e almeno 50 feriti portati in ospedale. Il riferimento è al fatto che gli abitanti avessero in passato denunciato carenze nell'apparato della sicurezza dell'edificio e che l'indicazione data ai residenti in caso di incendio fosse di restare nel proprio appartamento.
l sindaco Khan ha precisato che più di cento poliziotti, cento medici e 250 vigili del fuoco sono sul posto. Il fatto che la città abbia dichiarato che si tratta di un "grave incidente", ha anche spiegato, ha consentito che intervenissero non solo i pompieri ma anche il London Ambulance Service, la polizia e altri.
Le testimonianze
"Ho sentito grida d'aiuto mentre le fiamme divampano", ha scritto su Twitter Fabio Bebber, da una casa vicina. Altri hanno udito gridare "al fuoco" e visto cadere detriti. "E' stato spaventoso, molto brutto, non ho mai visto nulla di simile, è proprio un incendio enorme", ha raccontato un altro testimone, Tim Downey, alla Bbc. Usama Itani, un terzo vicino, ha aggiunto d'aver avvertito il crepitio di "esplosioni", provocate probabilmente dal contatto delle fiamme con alcuni materiali.

Altri testimoni hanno parlato invece di ustioni, intossicazioni da fumo e probabilmente anche di cadute durante l'evacuazione. L'allarme è stato dato verso l'1 locale (le 2 in Italia). Alcuni residenti hanno dichiarato che il sistema antincendio non ha funzionato.

Si calcolano approssimativamente in circa 450-500 le persone in teoria residenti nella Grenfell Tower. La stima e' delle autorità municipali competenti per territorio, quelle del borough di Kensington and Chelsea, che precisano anche il numero totale degli appartamenti in circa 140.

Nessun commento:

Posta un commento