IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

mercoledì 7 giugno 2017

LA TURCHIA HA ARRESTATO IL PRESIDENTE DI AMNESTY

Turchia, arrestato il presidente di Amnesty: ha difeso Gabriele Del Grande

Taner Kilic accusato di far parte della rete golpista di Gulen: protestano le ong per i diritti civili
Taner Kilic
globalist7 giugno 2017
Taner Kilic
Repressione senza fine che colpisce soprattutto gli attivisti per i diritti civili: la procura di Smirne ha emesso 23 mandati d'arresto contro avvocati accusati di legami con la presunta rete golpista di Fethullah Gulen, tra cui il presidente di Amnesty International in Turchia, Taner Kilic, che è stato anche legale del giornalista italiano Gabriele Del Grande, trattenuto ad aprile per 2 settimane dopo essere stato fermato dalle autorità al confine con la Siria. 
Kilic è stato arrestato nella sua abitazione, che è stata anche perquisita come il suo studio. Almeno altri 17 dei legali ricercati sono stati già fermati. 
"Il fatto che le purghe della Turchia post-golpe abbiano raggiunto persino il presidente di Amnesty International in Turchia è l'ennesima prova del punto a cui sono giunte e di quanto siano diventate arbitrarie. Taner Kilic ha una lunga storia di difesa di quelle libertà che le autorità turche stanno cercando adesso di calpestare", ha commentato il segretario generale di Amnesty, Salil Shetty, chiedendo "l'immediato rilascio" dei legali fermati. Secondo l'ong, "al momento il fermo di Taner Kilic non appare legato al lavoro di Amnesty International, né sembra prendere di mira specificamente l'organizzazione". Nel direttivo della branca turca dell'ong per diversi periodi a partire dal 2002, Kilic ne è presidente dal 2014.

Nessun commento:

Posta un commento