IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

venerdì 16 giugno 2017

LA PEC CONVIENE ANCHE PER I PRIVATI

PEC per privati cittadini non obbligatoria: 5 motivi per cui farla

La posta elettronica certificata permette ai privati cittadini di non doversi recare alla Posta per comunicare con la pubblica amministrazione

Dal 1 luglio 2017 tutte le comunicazioni dell’Agenzia delle Entrate che riguardano le aziende iscritte al Registro delle Imprese e i professionisti iscritti ai rispettivi albi professionali saranno inviate tramite PEC. La riforma, per il momento, riguarda solo imprese e aziende, ma non esclude i privati cittadini che vogliono usufruire del servizio. Infatti, anche le persone che non hanno un’azienda possono far richiesta di una casella PECper comunicare con l’Agenzia delle Entrate (e non solo) direttamente sul computer senza dover andare alla Posta. Anche per un privato cittadino i vantaggi di avere una PEC sono innumerevoli, l’unico problema è che sono in pochi quelli che ne conoscono il funzionamento.

Addio Posta

Il primo motivo per cui un privato cittadino dovrebbe farsi un indirizzo PEC è sicuramente la comodità di non dover più recarsi in un ufficio postale per inviare raccomandate. Tutte le comunicazioni della Pubblica Amministrazione arriveranno direttamente sulla casella PEC e non ci si dovrà più recare all’ufficio postale. Tramite la PEC si potrà sia ricevere sia inviare messaggi all’Agenzia delle Entrate, ma anche a tutte le aziende che hanno una casella di posta elettronica certificata. Per trovare l’indirizzo PEC di un’impresa, basterà andare sul portale INI-PEC creato dal Governo per raccogliere tutte le caselle delle imprese e dei liberi professionisti.

Valore legale

Tutti i messaggi inviati con la PEC hanno un valore legale: nel caso in cui si dovrà sporgere denuncia è possibile allegare agli atti i messaggi e gli allegati (provvisti della firma digitale) scambiati tramite la casella di posta elettronica certificata. Inoltre, i messaggi inviati con la PEC non possono essere modificati in nessun modo: quando si allegheranno dei documenti, per il destinatario sarà impossibile cambiare anche una sola lettera.

Risparmio

Il costo della PEC per un privato cittadino non è molto elevato ed equivale all’invio di una raccomandata a/r, ma con un’unica differenza: l’abbonamento per la posta elettronica certificata è annuale e sarà possibile inviare tutte le e-mail che vogliamo.

Semplicità d’utilizzo

Usare un indirizzo di posta elettronica certificata è semplicissimo: le funzioni sono simili alle classiche caselle e-mail e non si dovrà imparare nulla di nuovo. Inoltre, sarà possibile consultare la PEC anche da smartphone e tablet.

Velocità

La PEC, oltre a essere sicura e a garantire il valore legale, è anche veloce. Rispetto a una normale raccomandata che necessita almeno di un paio di giorni per arrivare a destinazione, il messaggio inviato con la PEC viene ricevuto immediatamente dal destinatario. Inoltre quando lo aprirà, al mittente arriverà anche una notifica di avvenuta ricezione.

Nessun commento:

Posta un commento