IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

martedì 13 giugno 2017

IL SEGNALE ACUSTICO IN AEREO

Ecco cosa si nasconde dietro al 

segnale acustico che ascolti in 

aereo

segnale acustico

Si tratta di un codice comunicativo, diverso da compagnia in compagnia 

Chi siamo? Da dove veniamo? Cosa significa quell’insistente scampanellio che si sente in aereo? Sono domande esistenziali e finalmente siamo in grado di rispondere ad almeno una di queste. Un articolo dell’Huffington Post ha svelato il messaggio che si nasconde dietro ai continui «ding» che i viaggiatori più esperti hanno imparato a conoscere durante i loro voli.IL CODICE CHE SI NASCONDE DIETRO AL SEGNALE ACUSTICO DELLA QANTAS
Ebbene, si tratta di veri e propri messaggi in codice tra i piloti e il resto dell’equipaggio. Ogni compagnia aerea ne ha uno: esigenze diverse comunicate con suoni e con frequenze differenti, insomma. Nel pezzo dell’Huffington Post viene svelato il codice della Qantas, la compagnia di bandiera australiana e la rivelazione ha dell’incredibile.
Dietro ai ripetuti scampanellii, si possono nascondere messaggi seri (l’ingresso in aree di turbolenza, la richiesta di assistenza medica per un passeggero, il ritiro del carrello d’atterraggio) o semplici comunicazioni tra piloti e hostess come ad esempio: «potresti portarmi un caffè?». Ci possono essere rintocchi secchi, cambi di tono, più rintocchi a breve distanza l’uno dall’altro (il codice della Qantas, ad esempio, prevede che quando si entra in una zona a rischio turbolenze, il messaggio debba essere comunicato con tre «ding» consecutivi.
Ora che avete saputo cosa si nasconde dietro ai suoni che ascoltate suoi aerei, insomma, siete pronti a cercare di decifrare i messaggi in codice delle varie compagnie. Basta avere un po’ di occhio e osservare quello che vi sta succedendo intorno, come in un rebus a tre dimensioni.

Nessun commento:

Posta un commento