IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

mercoledì 28 giugno 2017

IL GRANDE ALBERGATORE DI SARZANA

sarzana
 | 

L’EPICA RISPOSTA DI UN ALBERGATORE DI SARZANA AL COMMENTO RAZZISTA SU TRIPADVISOR

Sta diventando virale sui social la risposta memorabile del gestore dell’Hotel Al Sant’Andrea, Sarzana. Un cliente ha fatto una recensione negativa puntando il dito contro i “profughi” ospiti nella struttura 
Mi sono recato per una sola notte… FORTUNATAMENTE hotel:vecchio,sporco e cosa più indecente ho pagato per dormire in una situazione degradata!! Nella struttura erano presenti ben 31 “profughi” algerini che vivevano in questo hotel così tranquillamente che all ingresso giocavano a domino e nella hole guardavano la TV algerina! Non aggiungo altro buon soggiorno a tutti!
Ha soggiornato in Giugno 2017
A parte l’uso termine “hole” (buco) anziché hall, il cliente ha decisamente torto. I profughi algerini che cita sono in realtà militari della Marina. Lo spiega, molto bene, il gestore dell’hotel. «Brutto affare aver a che fare con gente come lei…
Dalle sue parole traspare, chiaramente, che il giudizio totalmente negativo è causato dalla presenza di quelli che lei, erroneamente, ha scambiato per migranti clandestini». 
A uso di chi ci legge, la informo che quelli che lei definisce “profughi algerini” sono l’equipaggio di una nave militare che un cantiere navale della zona ha venduto alla marina algerina. Cinque navi per circa dieci anni di lavoro, 300 milioni di euro l’unità, l’equipaggio in formazione per un anno presso la Marina Militare Italiana alloggia presso la nostra struttura. Si tratta di professionisti qualificati alle tecnologie più all’avanguardia esistenti, alcuni ingegneri e, in questo ultimo periodo, sono presenti colonnelli algerini per assistere alla consegna ufficiale. Lasceranno la struttura nell’ultima settimana di giugno e, dopo un anno di soggiorno presso di noi, posso garantire dell’assoluta correttezza, dell’ottimo comportamento sempre tenuto (d’altronde sono militari in missione…), del rispetto manifestato verso tutto e tutti.
Poi arriva un turista di livello inqualificabile come lei e si scandalizza perchè giocano a domino nella hall o guardano la tv algerina… Scommetto che lei, quando va all’estero si lamenta perchè trova gli spaghetti scotti o non trova il giornale del giorno…
Io non sono un cosiddetto “buonista” ma davanti a una recensione così insulsa e intrisa di stupido razzismo, non mi resta che soprassedere sperando di non rivederla mai più. Inutile dire, che segnalerò la sua recensione a Trip Advisor per propositi razzisti…
Lo scambio di battute è stato pubblicato sulla pagina Facebook “Insultare su Tripadvisor sentendosi grandi chef” ed è diventato subito virale.

Nessun commento:

Posta un commento