IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

venerdì 16 giugno 2017

CORBYN TOGLIE LE CASE VUOTE AI RICCHI PER GLI SFOLLATI DELLA GRENFELL

Corbyn: le case vuote dei ricchi requisite per ospitare gli sfollati del Grenfell Tower

Il leader laburista incontra i sopravvissuti all'incendo. La premier no: protesta a Westminster
Il leader laburista Jeremy Corbyn incontra i sopravvissuti all'incendio
globalist16 giugno 2017
Il leader laburista Jeremy Corbyn incontra i sopravvissuti all'incendio
Le case dei ricchi che abitano a Kensington, il lussuoso quartiere a due passi dal grattacielo Grenfell Tower devastato dal fuoco, dovrebbero essere requisite per ospitare quelli che sono rimasti senza una casa dopo il rogo. L'idea è del leader laburista Jeremy Corbyn, che ieri ha visitato l'area dove sorge la stuttura di edilizia popolare divorata dalle fiamme - 17 i morti in un bilancio che tutti considerano destinato a salire significativamente - e ha incontrato i residenti locali (cosa evitata invece dalla premier Theresa May).
"Bisogna trovare delle proprietà, requisirle, se necessario, in modo da garantire che i residenti vengano ricollocati nelle vicinanze", ha detto Corbyn "il Rosso", reduce da un successo elettorale alle legislative dell'8 giugno. Il leader labour ha parlato di case lussuose tenute sfitte, cosa "inaccettabile" nel momento in "gente senza una casa cerca un posto dove stare". E per Corbyn l'area di Kensington è un classico "Tale of two cities", un "racconto di due città" che vivono fianco a fianco e non si incontrano, evocando l'omonimo romanzo di Charles Dickens.
Monta la rabbia contro la May
A Londra montano le critiche contro Theresa May, dopo la visita alla Grenfell Tower di ieri. La premier britannica non ha incontrato i sopravvissuti all'incendio che ha provocato 17 morti accertati e decine di dispersi. May ha promesso un'inchiesta sulle cause del rogo, ma a differenza del sindaco di Londra, Sadiq Khan, e del leader laburista Jeremy Corbyn ha preferito evitare il faccia a faccia con i residenti limitandosi a un colloquio con i soccorritori.
La leader dei Tories, già in difficoltà nei colloqui per la formazione di un nuovo governo dopo il voto dell'8 giugno, si trova ora contro l'opinione pubblica: per questa sera è prevista una manifestazione a Westminster per chiedere 'giustizia per Grenfell'.

Nessun commento:

Posta un commento