IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

giovedì 18 maggio 2017

CHE COSA UCCIDE PIU' DEI TUMORI?

Trombosi ed embolia uccidono più dei tumori ma sono meno temute

Le malattie del cuore e del cervello sono le principali cause di morte. Eppure basterebbero alcuni facili accorgimenti per limitare i rischi e vivere più a lungo

I progressi della scienza e una maggiore consapevolezza sull’importanza di alimentazione e stile di vita sani hanno permesso di allungare la vita, ma cuore e cervello sono gli organi che più frequentemente cedono. Trombosi ed embolia sono quindi le principali cause di morte, i big killer. Uccidono più dei tumori, nei confronti dei quali la percentuale di sopravvivenza è aumentata grazie e soprattutto alla ricerca (oggi in diversi casi si può guarire dal cancro).
Secondo i dati Istat le prime tre cause di morte tra il 2003 e il 2014 sono state le malattie ischemiche del cuore, quelle cerebrovascolari e altre malattie del cuore (pari al 29,5% di tutti i decessi). Lo conferma Alt(Associazione per la lotta alla trombosi) commentando questi risultati.
Trombosi ed embolia sono le cause principali delle malattie cardiovascolari. Basti pensare che i pazienti che soffrono di diabetehanno un’alta probabilità di morire a causa dei danni che subiscono le arterie. Queste patologie dunque causano il doppio dei decessi rispetto al cancro, ma sono meno temute.
Diminuire i rischi di morte comunque è possibile. Gli esperti consigliano di adottare uno stile di vita sano: tenere sotto controllo il tasso glicemico, la pressione arteriosa, il colesterolo e il peso, usare farmaci adatti (se prescritti dal medico), presi in giusta dose e al momento opportuno. In questo modo circa 200mila italiani l’anno potrebbero evitare trombosi.
Lidia Rota Vender, presidente di Alt commenta:
Evitare infarto e ictus significa vincere una battaglia possibile.

Nessun commento:

Posta un commento