Al suo ingresso all’assemblea fondativa di Articolo Uno – Mdp a Milano, Pier Luigi Bersani non si tira indietro: “Mi stai chiedendo se sono disposto a fare una coalizione di centrosinistra? Con un simbolo? Con un programma? Con le primarie per il candidato premier? Certo”. Ma cosa avete ancora in comune con Renzi? “Sono disposto a coalizzarmi col Pd, non con Renzi”, precisa, e risponde: “Io voglio il centrosinistra, penso che ci sia bisogno di un centrosinistra di governo”. Intanto, però, ai buoni propositi tocca fare i conti con una realtà che si chiama legge elettorale. E a quella che il Pd mette sul tavolo, una proposta che lo stesso Bersani chiama “verdinellum”, l’ex segretario del Pd non concede nulla: “Le aperture di Pisapia? Anch’io la pensavo come lui, poi l’ho letta: dovevano esserci le coalizioni, invece ci sono solo le geometrie variabili di un maggioritario che non restituisce alcuna maggioranza, solo trasformismo”