IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 10 gennaio 2017

GENTILONI SCONFIGGERA' L'ISIS

Gentiloni: nel 2017 potremmo sconfiggere l’Isis

Il premier all’Eliseo nella prima tappa del suo tour europeo: «Il flusso dei migranti non deve pesare sulle spalle di pochi»
AP
La stretta di mano tra Paolo Gentiloni e François Hollande

LA STAMPA Pubblicato il 10/01/2017
Ultima modifica il 10/01/2017 alle ore 18:09
Italia e Francia lavorano per «la sicurezza dei confini europei in modo da poter essere capaci di garantire il diritto di asilo e fare in modo di riaccompagnare nei loro paesi chi non ha diritto e arrestare chi riteniamo pericoloso». Lo ha detto il presidente francese François Hollande in una conferenza stampa all’Eliseo con il premier Paolo Gentiloni. 

«Dobbiamo confrontarci con un mondo pieno di incertezze, la minaccia terroristica ha colpito numerosi Paesi europei: dobbiamo garantire una difesa europea che sia coordinata, coordinare i servizi di intelligence e garantire l’intensificazione della nostra capacità di difesa», ha aggiunto il presidente francese.  

Gentiloni, a Parigi per la prima tappa del suo tour europeo, ha affermato che il 2017 «è l’anno in cui possiamo sconfiggere l’Isis. I nostri paesi sono impegnati nella lotta al terrorismo, ma sono uniti nella consapevolezza che questa vittoria militare non sarà sufficiente se non sarà accompagnata da una vittoria culturale». 

Sull’emergenza migranti il premier italiano è tornato a ripetere che «il peso» dei flussi migratori «deve essere condiviso e non può essere lasciato solo sulle spalle di qualcuno».  

Capitolo alta velocità. Hollande ha detto che la Francia «ratificherà a fine mese l’accordo internazionale per realizzare la grande opera e il grande cantiere» della linea ferroviaria Torino-Lione. «Siamo ormai arrivati a un punto in cui possiamo andare chiaramente avanti nella realizzazione di questa infrastruttura».

Nessun commento:

Posta un commento