IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 4 ottobre 2016

LA TURISTA AUSTRALIANA PICCHIATA E STUPRATA A ROMA

Roma, turista australiana stuprata e picchiata a due passi dal Colosseo

turista stuprata

La donna, 49 anni, è stata violentata da almeno due stranieri nel parco del Colle Oppio

Trascinata nel parco del Colle Oppio, poi picchiata brutalmente, rapinata di gioielli e cellulare, e infine stuprata. È il terribile episodio vissuto nel cuore di Roma, sulla collina che affaccia sopra il Colosseo, da una turista australiana di 49 anni, che si trovava nella capitale per un breve viaggio studio. Sarebbe stato identificato l’uomo della aggressione. L’individuazione è arrivata grazie alle indagini degli agenti della squadra mobile che hanno visionato telecamere di sorveglianza.

TURISTA PICCHIATA, RAPINATA E VIOLENTATA

La donna è ora ricoverata all’ospedale San Giovanni con un trauma cranico, il setto nasale rotto ed ecchimosi sulle braccia e sulle gambe. Racconta oggi Alessia Morani sul Messaggero:
Sarebbe stata vista allontanarsi con un uomo e poco dopo, in via delle Terme di Traiano, la strada che costeggia la cancellata del parco, sarebbe scattata la trappola. Gli inquirenti – il fascicolo è in mano al pm Silvia Santucci – ritengono che le belve siano state almeno due. Che l’adescatore avesse un complice. L’australiana, dal canto suo, ha raccontato di avere chiesto delle informazioni a quell’uomo, perché non ricordava la strada per tornare in hotel. Forse aveva bevuto ed era confusa, la polizia sta cercando di verificare anche questo. La donna, a un certo punto, è stata strattonata, trascinata a forza, picchiata e gettata a terra, in un anfratto del parco. Le hanno strappato gli orecchini, la collanina, sfilato l’orologio dal polso, poi hanno abusato di lei. Le hanno portato via tutto, anche i soldi e il telefono cellulare. Prima l’hanno stordita sferrandole un pugno in pieno volto, dopo hanno infierito su di lei, fino ad abusarne. L’hanno umiliata sputandole addosso.

Nessun commento:

Posta un commento