IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

sabato 1 ottobre 2016

LA ROCCIA SI MANGIA L'ANDALUSIA


©ISTOCKPHOTO
Strada di Setenil

Andalusia, la città divorata dalla roccia

Setenil de las Bodegas vanta uno degli scenari più particolari al mondo

LA STAMPA 30/09/2016
L’Andalusia è considerata la regione più caliente e passionale della Spagna. Qui sono nate alcune delle tradizioni più sentite dagli spagnoli, famose in tutto il mondo, tra cui il flamenco, la corrida e le tapas. Qui si svolgono le feste più caratteristiche e vivaci come la Semana Santa di Siviglia. E qui si trovano alcune delle attrazioni più maestose coma la magnifica Alhambra di Granda, l’edificio spagnolo più celebre, e le moschee e i palazzi moreschi d Cordoba. Ma andare alla scoperta dell’Andalusia significa anche immergersi in realtà poco note ma di grande impatto.

Leggi anche: SPAGNA, SORPENDENTE RELAX NELLA SPA DENTRO LA PIRAMIDE DI VETRO (Turismo.it)
 

E’ il caso di Setenil de las Bordegas, nella provincia di Cadice. Si tratta di una località particolare già dal nome, che deriva dai 7 assedi che furono necessari per sottrarlo al dominio dei Mori. Quello che la caratterizza è la sua conformazione piuttosto complicata: è infatti un paese nella roccia, con le case bianche che sono inserite intorno o all’interno delle pietre. I suoi quasi tremila abitanti si sono limitati ad assecondare la natura del luogo perché l’area era ricca d’acqua e la roccia forniva una protezione naturale a qualsiasi minaccia esterna. Quando, dopo il famoso e lungo assedio tentato sette volte, i cristiani sottrassero Setenil ai Mori, nel 1484, vennero cancellate le testimonianze dell’insediamento precedente e molte moschee furono trasformate in chiese. Solo l’antica fortezza dai Nasrdidi, con le sue 40 torri, si offre agli occhi del visitatore in tutto il suo antico splendore.

Leggi anche: ANDALUSIA DA SCOPRIRE (Turismo.it)

Altra tappa imperdibile è quella verso la Iglesia de la Encarnacion, costruita sulla cima della collina: da qui il panorama sulle case bianche e i tetti di terracotta è davvero mozzafiato, come quelli che si godono dalla Cuevas del Sole e dalla Cuevas de la Sombra, altri punti d’osservazione per chi si addentra nel paese. A Setenil la sensazione è quella che le case siano state inglobate dalla pietra: quando si esce dalle abitazioni, infatti, è la gigantesca formazione rocciosa che corre attraverso le strade. Ovunque c’è pietra, sia si vada a lavoro, a scuola, al supermercato o al bar. E anche all’interno delle costruzioni più antiche. La cittadina si è sviluppata su più livelli, con le case che si trovano al di sopra della roccia che si presentano come costruzioni complete. Quelle inferiori condividono le loro pareti edificate con quelle naturali in pietra.

Nessun commento:

Posta un commento