IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

giovedì 6 ottobre 2016

BOTTE E COLTELLO A SCUOLA

Napoli, rissa e coltellate a scuola. Alunno delle medie di 13 anni operato all’addome

NAPOLI- Una rissa tra adolescenti, coltello alla mano. Una lite sanguinosa tra le mura di una scuola, un accoltellamento tra studenti dello stesso istituto, tra compagni di classe. Due ragazzini: tredici anni la vittima, 14 il suo aggressore.  Come e perché sia accaduto al momento non è definito e comunicato nei dettagli. C’è una prima ricostruzione, di parte, che racconta l’accoltellatore come un bullo temuto dalla vittima e da altri compagni. Di certo uno studente delle medie è stato ricoverato in gravi condizioni nell’ospedale Loreto Mare, per le ferite riportate in una lite con un altro minorenne nell’Istituto comprensivo Teresa Confalonieri, in vico San Severino, nel centro storico di Napoli.
Il ragazzo, dicono i primi bollettini medici, è stato centrato da due coltellate all’addome: è stato operato e trasferito in terapia intensiva e per fortuna non è in pericolo di vita.

Di certo un adolescente, un giovane di 14 anni, è andato a scuola con il coltello in tasca. Forse non era la prima volta e forse non è il solo a farlo. Di certo il coltello è stato estratto e ha colpito, ferito. Di certo chi ha ferito è scappato, lo stanno cercando, sanno chi è. Di certo la cultura del coltello ha invaso anche le aule di una scuola, travolgendo una delle ultime frontiere. Secondo le prime notizie tracce di sangue sarebbero state viste nel cortile dell’istituto. Un’immagine che consegna a Napoli e all’Italia la foto, a volerla vedere, di come non sia più solo questione di ordine pubblico da ritrovare ma di civilizzazione perduta.

Intanto le agenzie iniziano a fornire i primi dettagli. Ad accoltellare M.E., 13 anni,  è stato un compagno di classe (14 anni) con il quale c’erano dissapori da tempo. Secondo quanto riferiscono i familiari, il feritore è  conosciuto come un bullo ed aveva già minacciato in passato M. ed altri compagni di classe. La lite – secondo quello che riferiscono i parenti – è cominciata in classe; i due sono stati divisi dopo che erano venuti alle mani. Poi, nel cortile di scuola, all’uscita, l’epilogo della lite con il ragazzo armato di un coltello che ha colpito M. ferendolo all’addome. All’ospedale Loreto Mare è arrivato anche un gruppetto di ragazzi della scuola media Confalonieri. Qualcuno a mezza voce parla di precedenti del feritore che sarebbe conosciuto come litigioso e rissoso. “E’ un bullo, fa questo da molto tempo” ha detto una zia del minore ferito.

Nessun commento:

Posta un commento