IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

mercoledì 28 settembre 2016

VAXXED: IL DOC ANTI-VACCINI

Vaxxed: il film sui vaccini e autismo in Senato scatena polemiche. L’evento viene annullato

vaxxed

Alla proiezione doveva esser presente Andrew Wakefield, radiato dall'ordine dei medici. Il Senato prende le distanze, contattato da Giornalettismo e alla fine l'appuntamento viene cancellato

VAXXED

Edit, ore 17.10 -  “Dopo le precisazioni dell’ Amministrazione e la moral suasion esercitata dal Presidente del Senato Pietro Grasso, il Presidente del Gruppo GAL, al quale appartiene il Senatore Pepe, ha comunicato la revoca della richiesta di utilizzo della Sala Convegni di Piazza Capranica. Pertanto, l’iniziativa organizzata dal Senatore Pepe, con la proiezione di parti del film documentario Vaxxed, non avrà più luogo“. E’ quanto si legge in una nota di Palazzo Madama. Il film non verrà più proiettato in Senato.
vaxxed
Edit, ore 14.50 – Giornalettismo ha contattato il Senato in merito al caso Vaxxed, chiedendo se esiste un regolamento sulla concessione delle sale del Senato e se il presidente o altri organi hanno o meno la competenza per revocare la concessione. Questa la risposta dell’Ufficio Stampa di Palazzo Madama:
VAXXED non ha il Patrocinio del Senato

In relazione al convegno VAXXED organizzato dal Senatore Pepe, in programma il 4 ottobre, l’Amministrazione del Senato precisa che tale iniziativa non ha il patrocinio del Senato e la Sala convegni di piazza Capranica è a disposizione dei Senatori i quali si assumono la responsabilità personale esclusiva e diretta delle iniziative che intendono svolgervi. Gli uffici non possono esercitare controlli di merito o di opportunità sui contenuti dei dibattiti o sulle opinioni degli oratori, salvo motivi di ordine pubblico o di violazione della legge penale. Peraltro, anche su direttiva della Presidenza del Senato, gli uffici raccomandano che i convegni si svolgano con le garanzie del libero dibattito dove non debba prevalere una sola tesi ma tutte le opinioni possano essere ospitate. È una raccomandazione rimessa alla sensibilità degli organizzatori. Diversa è la questione dei patrocini delle iniziative, che invece sono sottoposti a un’istruttoria rigorosa di merito, che implica anche criteri di opportunità, in quanto coinvolge l’Istituzione. Si sottolinea pertanto che l’iniziativa del senatore Pepe, compresa la proiezione di parti del film documentario VAXXED, non ha in alcun modo il patrocino del Senato.
Vaxxed è un film che parla della correlazione tra vaccini e autismo e sarà ospitato in un’aula del Senato della Repubblica italiana in un evento promosso dal senatore (ex Movimento 5 stelle) Bartolomeo Pepe. La proiezione è stata confermata a Giornalettismo da parte del Senato della Repubblica.
Vaxxed è stato segnalato da Valigia Blu sui social: «È particolarmente grave – spiegano – che una Istituzione decida di promuovere un documentario come quello di Wakefield, che diffonde tesi screditate e pericolose».

LEGGI ANCHE: Andrew Wakefield e la ricerca su vaccino e autismo pubblicata (e cancellata) da Lancet

Andrew Wakefield è il medico britannico autore dell’articolo su Lancet che nel 1998 avanzava la teoria di una correlazione tra il vaccino trivalente MPR (morbillo-parotite-rosolia) e l’autismo. La rivista Lancet ritirò la pubblicazione. Wakefield ricevette un finanziamento (qui inchiesta del The Sunday Times) da un avvocato che seguiva alcune class action contro le case farmaceutiche produttrici dei vaccini. Non solo, il medico stesso, radiato dall’ordine nel 2004, aveva brevettato un sistema di vaccini separato per sostituire il trivalente nella sua tesi possibile causa dell’autismo. Come sottolinea Medbunker:
Wakefield scherzò diverse volte sulle modalità di prelievo di sangue sui suoi pazienti che servivano allo studio (bambini anche di 5 anni). Raccontò egli stesso di suo figlio: attese la sera del suo compleanno (gli serviva un bambino di 5 anni, per le statistiche ed il figlio ne aveva 4) per fargli il prelievo, il bambino piangeva ed ebbe degli svenimenti, bastarono 5 sterline per calmarlo.
Il giornalista che indagò su di lui, scoprì altre falsità: bambini che avevano l’autismo PRIMA di vaccinarsi. Biopsie assolutamente normali che Wakefield classificò come patologiche, il laboratorio che effettuò le ricerche dei virus era del tutto inadatto, non attrezzato, non sicuro, non controllato, chiuse dopo pochi mesi dallo scandalo. E’ curioso osservare ancora una volta, che la gente che è convinta che i vaccini facciano male, alla fine non sono che vittime di un imbroglione cronico.
Nonostante numerosi studi testimonino la totale assenza di un nesso causale tra autismo e vaccino MPR, le teorie di correlazione continuano a riscuotere popolarità.
Nel documentario  Vaxxed si indaga sulla presunta rivelazione secondo cui i Centers for Disease Control and Prevention americani avrebbero manipolato e distrutto i dati di uno studio su MPR e l’autismo. Nella pellicola l’ex medico invita a non somministrare ai propri figli il vaccino MPR.

LEGGI ANCHE: «Mia figlia è morta di meningite, ora combatto contro i medici anti-vaccini»

VAXXED: IL DOCUMENTARIO DI WAKEFIELD OSPITATO DAL SENATO

Durante la proiezione di Vaxxed – spiega il comunicato -  ci sarà Andrew Wakefield e un interprete pronto a tradurre le domande in sala. Lo spazio che ospita l’evento fa parte degli Istituti di Santa Maria in Aquiro (ISMA). «L’ISMA è una istituzione pubblica di assistenza e beneficienza controllata dalla Regione Lazio – spiega Valigia Blu – ma la sala in cui verrà proiettato Vaxxed, in Piazza Capranica, è utilizzata dal Senato della Repubblica».
Dopo che venne pubblicato lo studio di Wakefield, si registrò un crollo del tasso di vaccinazione nel Regno Unito, che toccò i livelli più bassi tra il 2003 e il 2004. Si verificò un aumento dei casi di morbillo, con epidemie durante le quali si registrarono anche casi gravi e decessi. Per questo è particolarmente grave che una Istituzione decida di promuovere un documentario come quello di Wakefield, che diffonde tesi screditate e pericolose.
Questa proiezione è destinata a far discutere. E riceve già alcune critiche tra cui quella di Marco Cattaneo, direttore di National Geographic Italia.

VAXXED: TUTTE LE POLEMICHE

«Proietteremo il documentario Vaxxed: From Cover-Up to Catastrophe perché non sono mai troppi gli spunti per fare chiarezza sulla paventata pericolosità dei vaccini. Un documentario che Robert De Niro avrebbe voluto al Tribeca Film Festival e che invece è stato ostracizzato dalle lobby del farmaco. Nel dettaglio del documentario, si cerca la relazione tra le vaccinazioni e l’insorgere dell’autismo nei bambini. Al termine della proiezione, infatti, ci sarà un dibattito sul tema», spiega il senatore Bartolomeo Pepe, del gruppo Grandi Autonomie e Libertà. «E’ grave e pericolosa – afferma il vicepresidente dei  chirurghi dell’Acoi, Pierluigi Marini  - la divulgazione, per di più in una sede istituzionale, di un film palesemente antiscientifico che cavalca teorie supportate da dati fraudolenti per le quali l’autore della pellicola è stato radiato dall’ordine dei medici. I vaccini hanno svolto e continuano a svolgere una funzione medica e sociale insostituibile. Proprio grazie ai vaccini sono state sconfitte malattie gravissime ed invalidanti. Le campagne contro la vaccinazione, con il loro substrato di populismi antiscientifici, possono avere effetti devastanti sulla salute pubblica. Società scientifiche ed istituzioni hanno il dovere di contrastare la diffusioni di tutte le credenze diffuse da moderni stregoni senza scrupoli che approfittano della buona fede e anche dell’ignoranza di alcune persone».

Nessun commento:

Posta un commento