IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

domenica 18 settembre 2016

QUEI BASTARDI DI NORVEGESI VOGLIONO UCCIDERE I DUE TERZI DEI LUPI

La Norvegia programma lo sterminio di due terzi della popolazione dei lupi


LA STAMPA 18/09/2016
La Norvegia è in programma di abbattere più di due terzi dei suoi lupi. Si stima che ne siano rimasti 68 e di questi ben 47 rischiano di essere uccisi. Una vera manna per un Paese che vede la caccia come sport molto popolare. L’anno scorso oltre 11mila persone si sono armate per sparare ai 16 esemplari la cui morte era stata decisa per legge attraverso licenze. 

Quest’anno la condanna a morte si è estesa a oltre il doppio dei lupi, il più grande numero nell’ultimo secolo. Il motivo? Secondo calcoli sulla base dei danni arrecati alle greggi, sostiene il governo. Decisione che ovviamente non ha trovato d’accordo gli ambientalisti, fortemente preoccupati per una così drastica riduzione della popolazione dei predatori. 


«E’ una strage dei massa - ha commentato Nina Jensen, direttore generale del WWF norvegese -.  Non abbiamo visto nulla di simile in un centinaio di anni, quando vigeva ancora la politica che tutti i grandi carnivori dovevano essere abbattuti. Uccidere il 70 per cento della popolazione di lupi non è degno di una nazione che dichiara di essere attenta alle cause ambientaliste. La gente in tutto il Paese, e all’estero, stanno ora reagendo». 

AP

Secondo gli ambientalisti le perdite arrecate dai lupi agli allevatori sono minime. «Questa decisione deve essere fermata - ha detto Silje Chiedi Lundberg, presidente degli Amici della Terra della Norvegia -. Tre dei sei gruppi familiari dei lupi potrebbero scomparire. Chiediamo al Ministro dell’Ambiente di fermare questa strage. Oggi, la Norvegia dovrebbe vergognarsi».

Nessun commento:

Posta un commento