IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

giovedì 1 settembre 2016

IL VUOTO INTORNO A VIRGINIA RAGGI

Caos a Roma, Raggi revoca il capo di gabinetto. Lasciano assessore al bilancio e vertici Atac e Ama

Via dal Campidoglio Carla Rainieri. Esce dalla giunta Marcello Minenna. Si dimettono i capi delle società di trasporti e rifiuti. Il Pd all’attacco: incapaci. La sindaca: andiamo avanti
ANSA
Il sindaco di Roma Virginia Raggi

LA STAMPA 01/09/2016
ROMA
A poco più di due mesi dalle elezioni a Roma la squadra di Virginia Raggi ha iniziato a perdere i pezzi. Dopo la revoca della nomina del capo di gabinetto, Carla Raineri, si sono dimessi anche l’assessore al Bilancio, Marcello Minenna, i vertici dell’Atac, l’azienda di trasporto pubblico capitolina (il direttore generale Marco Rettighieri e l’amministratore unico Armando Brandolese), e l’amministratore unico di Ama, Alessandro Solidoro. Il manager della municipalizzata che si occupa di ambiente e rifiuti era arrivato meno di un mese fa per sostituire il presidente Daniele Fortini. «Ha ritenuto venute meno le condizioni per l’incarico affidatogli», ha comunicato l’Ama. 

Bufera dimissioni sul campidoglio: per chi hanno votato davvero i romani?

Una giornata convulsa  
Un colpo di scena arrivato in un giorno particolarmente difficile per la giunta pentastellata. In Campidoglio la sindaca (che non ha partecipato al consiglio comunale delle 15) ha indetto una riunione e ha incontrato assessori e consiglieri del M5S: «Stiamo lavorando per individuare delle personalità di rilievo che possano contribuire al rilancio della città. Non ci fermiamo», ha detto Virginia Raggi, parlando della necessità di sostituire il suo capo di gabinetto e l’assessore capitolino al Bilancio.  

L’ex capo di gabinetto Carla Romana Raineri e l’assessore al bilancio dimissionario Marcello Minenna  

L’annuncio all’alba  
Alle 5 del mattino la sindaca di Roma Virginia Raggi fa l’annuncio della revoca della Raineri su Facebook. A metà mattinata l’ex capo di gabinetto rassegna le dimissioni. Assieme a lei ha lasciato anche l’assessore al bilancio Marcello Minenna. Un «destino» unito dall’inizio alla fine dell’esperienza in Campidoglio quello del magistrato Carla Romana Raineri e di Marcello Minenna. I due avevano già collaborato durante il commissariamento di Francesco Paolo Tronca, nella segreteria tecnica del commissario.  

Il post su Facebook all’alba  
In un post diffuso nella notte, la sindaca indica in un parere chiesto all’Autorità Anticorruzione per garantire la massima trasparenza la ragione della revoca dell’incarico alla capo di gabinetto. «Trasparenza. È uno dei valori che ci contraddistingue e che perseguiamo», scrive la sindaca Raggi. E proprio su trasparenza e compensi si sarebbero giocate le rotture tra Raineri e Minenna da una parte e Raggi e M5S dall’altra. 

Il parere dell’Anac  
In sostanza, l’Anac avrebbe ritenuto sbagliata la procedura adottata per le nomine e l’entità dello stipendio assegnato ai nuovi vertici del Campidoglio. Carla Romana Raineri, infatti, magistrato, aveva da subito detto di non voler rinunciare ai suoi emolumenti (193 mila euro), lo stesso aveva fatto Minenna, dirigente in Consob, che pur ricoprendo la carica di assessore capitolino non aveva rinunciato allo stipendio di 120 mila euro. 

M5S diviso  
«Apprendo la notizia dai giornali. Siamo in attesa di conoscere le motivazioni. Certo è che se la giudice Raineri e l’assessore Minenna dovessero formalizzare le loro dimissioni, questo rappresenterebbe una gigante perdita per la giunta. Sono due figure la cui professionalità è riconosciuta a livello internazionale e sarebbe un duro colpo». Così Paola Taverna, membro del mini-direttorio chiamato ad affiancare la sindaca Virginia Raggi. 

Raggi nella bufera, affondo della De Biase

Pd all’attacco  
Renzi, intervistato da Rtl, resta alla larga: «Dimissioni al Comune di Roma? Non metto bocca». Più duri i commenti del Pd. «Il movimento 5 stelle dà prova di improvvisazione e incapacità amministrativa e a farne le spese sono i cittadini - commenta Ilena Piazzoni, deputata romana del Partito Democratico - In meno di tre mesi abbiamo dovuto assistere ad assegnazioni di stipendi scandalosi, pasticci e ingerenze su Atac, caso rifiuti con vicenda Ama e coinvolgimento della sua assessora. Ora, nella notte, arriva l’annuncio delle dimissioni della capo di gabinetto Raineri e dell’assessore al bilancio Minenna».  

Nessun commento:

Posta un commento