IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 27 settembre 2016

HILLARY VINCE IL CONFLITTO TELEVISIVO CON TRUMP

Hillary Clinton vince il dibattito TV contro Donald Trump

Donald Trump Hillary Clinton dibattito TV risultato

Come è andato il primo dibattito TV di Usa 2016 tra Hillary Clinton e Donald Trump

Il primo dibattito TV è stato vinto da Hillary Clinton, apparsa più convincente di Donald Trump secondo alcuni sondaggi e la maggior parte dei commenti dei media americani. Valutazioni e dati che sono da valutare con cautela, vista la relativa scarsa influenza sulla campagna presidenziale.  I candidati hanno dato vita a un appassionante duello per 90 minuti, anche se sono mancati scontri verbali particolarmente clamorosi. Hillary Clinton Donald Trumptorneranno a sfidarsi in televisione domenica 9 ottobre, mentre l’ultimo dibattito si svolgerà mercoledì 19 ottobre 2016.HILLARY CLINTON VINCE IL DIBATTITO CONTRO DONALD TRUMP SECONDO I SONDAGGI
Hillary Clinton ha ritwittato immediatamente il sondaggio di CNN, che ha rilevato il suo successo nel dibattito TV contro Donald Trump.
Donald Trump Hillary Clinton dibattito TV risultato
Screenshot di Twitter
Il 62% del campione indica la candidata democratica come la vincitrice del primo confronto televisivo, contro il 37% a favore del miliardario repubblicano. Un dato meno netto è rilevato da PPP: per questo istituto Hillary Clinton ha vinto il dibattito TV per 51 a 40. Di particolare conforto per la candidata democratica è il fatto che la netta maggioranza dei giovani abbia apprezzato la sua performance. Nella maggior parte dei sondaggi gli under 30, nettamente schierati con Bernie Sanders alle primarie democratiche, sono il segmento demografico dove Clinton sta evidenziando valori di consenso peggiori rispetto ai successi di Barack Obama.

HILLARY CLINTON CONTO DONALD TRUMP IN TV

Il primo dibattito presidenziale tra Clinton e Trump è stato più atteso che memorabile. Il candidato repubblicano è stato meno scintillante del previsto, rinunciando a parte dell’aggressività che aveva caratterizzato la sua sfida agli altri esponenti del Gop ai tempi delle primarie. Donald Trump ha cercato, come ha rimarcato un tweet del New York Times, una via di mezzo tra l’essere fedele alla sua carica anti establishment, e l’apparire presidenziale. A volte è stato efficace, a volte meno, anche se non sono mancati momenti in cui ha rimarcato ancora una volta le sue peculiarità di candidato. Per esempio quando, suscitando una risposta ironica da parte di Hillary Clinton, ha evidenziato di avere un carattere più affidabile della sua avversaria.

I TEMI DEL PRIMO DIBATTITO PRESIDENZIALE

Nei 90 minuti trascorsi sul palco dell’Hofstra University Hillary Clinton ha rinunciato ad attaccare in modo diretto alcuni dei discorsi confusi in cui Donald Trump si è rifugiato quando mostrava di non dominare alcuni argomenti. Nel complesso però il candidato repubblicano è apparso convincente e assertivo come suo solito, trovando una battuta pronta anche quando ha dovuto spiegare il rifiuto di pubblicare la sua dichiarazione delle tasse. L’immigrazione, il tema su cui Trump ha costruito il suo successo, è stata relativamente poco discussa, mentre i due candidati hanno esposto strategie molto diverse in politica economica. Hillary Clinton ha insistito sull’importanza di ridurre la disuguaglianza e la centralità del sostegno alla classe media, mentre il suo avversario repubblicano ha enfatizzato la sua ostilità alle politiche commerciali che hanno fatto perdere milioni di posti di lavoro agli Stati Uniti.

HILLARY CLINTON E DONALD TRUMP, LE BATTUTE

Nei 90 minuti di dibattito TV ci sono stati diversi scambi di battute da ricordare. Donald Trump ha evidenziato come Hillary Clinton non abbia la forza, la resistenza per far il presidente. Un’osservazione a cui la candidata democratica ha risposto rimarcando le sue centinaia di viaggi e i vari accordi internazionali siglati da segretario di Stato. Sulle problematiche razziali e sulla sua polemica sul certificato di nascita di Obama Trump ha esclamato di non voler dire nulla, mentre una battuta che certo sarà ricordata in molte trasmissioni TV riguarda i mancati pagamenti delle tasse. Quando Hillary Clinton ha sottolineato come Trump non voglia pubblicare la sua dichiarazione fiscale per coprire il fatto che non abbia pagato imposte sul reddito il candidato repubblicano l’ha interrotto dicendo che ciò lo rende intelligente. Donald Trump ha sorpreso la platea quando ha spiegato di esser d’accordo con Hillary Clinton nel primo intervento del dibattito, così come ha rimarcato di sostenerla nel caso in cui vincerà le presidenziali. Il candidato repubblicano ha stupito anche quando ha negato di aver appoggiato la guerra in Iraq, nonostante diverse prove documentali indichino l’esatto contrario.

Nessun commento:

Posta un commento