IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 6 settembre 2016

GUADAGNAMO 500 EURO IN MENO RISPETTO ALLA MEDIA EUROPEA

In Italia le famiglie guadagnano 500 euro in meno rispetto alla media Ue

Le spese quotidiane hanno un impatto del 64% sul reddito. A rilevarlo è l'Adoc con un'indagine sul costo della vita

In Italia i redditi delle famiglie sono più bassi del 20% rispetto alla media Ue a 15, oltre 500 euro di differenza. Le spese mensili di una famiglia raggiungono la cifra media di 1.789 euro, pari al 64% del reddito netto disponibile. Un impatto sul reddito più alto del 7% rispetto alla media della Ue, nonostante le spese complessive siano, di media, inferiori dell’8,3%, una differenza di 179 euro. A rilevarlo è l’Adoc con un’indagine che mette a fuoco il costo della vita.
CARO VITA ALL’ITALIANA – Com’è possibile? A fare la differenza è la minore capacità reddituale della famiglia italiana, inferiore del 20% alla media europea, pari a circa 565 euro in meno, per cui ogni singola voce di spesa ha un peso maggiore sul reddito disponibile. Nel Bel Paese una famiglia dispone, in media, di 2.806 euro mensili, contro i 3.371 euro della media europea. E’ il caro vita all’italiana.
PRESSIONE FISCALE ALTISSIMA – A tutto ciò si aggiunge che la pressione fiscale in Italia è tra le più alte d’Europa, pari al 43,7%, mentre la media europea si attesta al 40,9%. In Germania il reddito di una famiglia si avvicina ai 4.000 euro mensili (con un incidenza delle spese sul reddito inferiore alla metà del reddito), in Francia si superano i 3.200 euro (incidenza 59%), in Gran Bretagna si arriva a quasi 3.500 euro (incidenza 61%).
SI SPENDE MENO PER MANGIARE – L’indagine mette in evidenza inoltre che si spende meno per mangiare ma il ‘peso’ sul reddito è maggiore. La famiglia italiana spende circa 443euro mensili per la spesa alimentare, a cui vanno aggiunti circa 65 euro per un paio di cene fuori casa. Una spesa, a livello di costi, inferiore del 2,5% rispetto alla media europea, ma che impatta per il 18% sul reddito, contro il 16% della media Ue. Per quanto riguarda la spesa per i farmaci e le visite mediche private, l’Italia presenta una spesa in linea con la media Ue, pari a circa 36 euro. La famiglia greca è quella che spende di più, 50 euro al mese, per un impatto sul reddito pari al 4%.

Nessun commento:

Posta un commento