IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

lunedì 19 settembre 2016

EVVIV'A SAN GENNAR!

San Gennaro ripete il miracolo e Napoli sorride

Tra cellulari in alto per riprendere e medaglie di devozione al Santo: il prodigioso appuntamento religioso che incanta il mondo intero.
La chiesa gremita

La chiesa gremita

globalist19 settembre 2016
Una ppuntamento religioso ma quasi mistico. Che si ripete ogni anno per tre volte. Il 19 settembre, nel giorno appunto di San Gennaro, nel sabato che precede la prima domenica di maggio e a dicembre.


L'annuncio della liquefazione del sangue, dato alle 10:38 dal card. Crescenzio Sepe, è stato accolto da un lungo applauso dei fedeli che affollano il Duomo di Napoli dalle prime ore della mattina. Il ripetersi del miracolo è letto come un buon auspicio per la città di Napoli e per l'intera regione Campania.


"In questa città - ha detto Sepe durante l'omelia - non tutti possono beneficiare delle stesse opportunità di crescita sociale. I poveri sono considerati cittadini a metà. La mancanza di lavoro è la causa di queste diseguaglianze ed è anche causa della grave crisi di legalità.".


"Il crimine organizzato - prosegue il cardinale - è la piaga più purulenta da estirpare, perché capace di contaminare e offendere un corpo sociale già debole e provato. Contro questo continuo tentativo di oltraggio alla nostra città oggi celebriamo la festa del nostro patrono per affermare con forza che i mercanti di morte e i professionisti della violenza non prevaranno sulla dignità, la pace e la civile convivenza. Oggi constatatiamo che, accanto a modelli di vita tradizionale, vanno affermandosi linguaggi, stili di vita e simboli che propongono nuovi orientamenti di vita e simboli che propongono nuovi orientamenti di vita, spesso in contrasto con il Vangelo di Gesù"


Circa venti persone che occupano un palazzo della Curia nel centro di Napoli hanno manifestato davanti al Duomo mentre erano in corso le celebrazioni. I manifestanti hanno esposto lo striscione: "Ci vuole un miracolo perché la Curia accolga i senzatetto di piazza Miraglia?".


"Papa Francesco - spiega Larissa, ucraina che vive a Napoli dal 2002 - ha detto che i palazzi vuoti devono essere usati per i senzatetto, invece sappiamo che il palazzo doveva diventare un albergo".
Con le famiglie, in piazza anche i giovani dei movimenti per la Campagna al diritto all'abitare: "Nel palazzo - spiega Roberta - ci sono circa quaranta persone tra famiglie e singoli. Da marzo abbiamo più volte cercato di avere un dialogo con la Curia non ricevendo risposta ma solo minacce di sgombero".

Nessun commento:

Posta un commento