A perdere la vita in Puglia è stato un operaio di 25 anni di una ditta appaltatrice. Stava lavorando sul nastro trasportatore quando un contrappeso ha ceduto facendo precipitare un carrello che lo ha schiacciato. I sindacati hanno proclamato uno sciopero fino alle 7 di domenica. “La fabbrica è troppo vecchia e insicura. Il dolore della Puglia diventa rabbia incontenibile”, ha detto il governatore Emiliano.

A Roma invece non ce l’ha fatta un uomo di 53 anni, forse rimasto folgorato mentre era impegnato nella riparazione di un mezzo in un'officina nel deposito Atac di via dei Campi Sportivi, all'Acqua Acetosa. La vittima, un capo elettricista, è stata trovata dai suoi colleghi che non vedendolo arrivare erano andati a cercarlo. Inutili i tentativi di soccorso.