IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

giovedì 29 settembre 2016

COMMERZBANK: 7300 A CASA!

Commerzbank taglia 7.300 posti di lavoro

Per la seconda banca tedesca ristrutturazione da 1,1 miliardi di euro. Stop ai dividendi
REUTERS

LA STAMPA 29/09/2016
Commerzbank, la seconda banca tedesca, annuncia una mega-ristrutturazione da 1,1 miliardi di euro, che prevede il taglio di 9.600 posti di lavoro entro il 2020 (7.300 al netto dei nuovi posti che verranno creati in aree strategiche di crescita). Lo rende noto l’istituto, che annuncia anche l’azzeramento dei dividendi quest’anno. Commerzbank intende così aumentare in «modo duraturo» la sua redditività e fa sapere che le misura saranno esaminate domani dal consiglio di sorveglianza per l’approvazione.  

Per le banche tedesche è una fase delicata. ieri il settimanale tedesco Die Zeit scriveva che «alti funzionari» a Berlino, Bruxelles e Francoforte starebbero lavorando ad «un piano di salvataggio» per Deutsche Bank, che dovrebbe «entrare in azione» qualora la più grande banca tedesca «avesse bisogno di capitale aggiuntivo per ricomporre le sue numerose dispute legali» e in particolare se il ministero della Giustizia americano dovesse «mostrarsi inflessibile» sulla multa da 14 miliardi di dollari per la vicenda dei mutui subprime.  

«Il governo Merkel continua a sperare che la banca ce la faccia senza sostegno», aggiunge il settimanale tedesco ma «in estremo caso di bisogno, lo Stato parteciperebbe direttamente» al capitale della Banca, spiega la Zeit, parlando di una quota del 25%. Berlino però si è affrettata a smentire l’esistenza di un piano per salvare Deutsche Bank. «Questa notizia è falsa. Il governo non prepara piani di salvataggio», ha affermato il ministero delle finanze tedesco. E sulla vicenda Deutsche Bank è stato interpellato anche il presidente della Bce, Mario Draghi, a margine del suo intervento al Bundestag a Berlino, che ha però glissato sull’argomento. «Mi spiace ma non commento su singole istituzioni bancarie», ha detto.  

Nessun commento:

Posta un commento