IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

lunedì 5 settembre 2016

BRITNEY SPEARS AL NUMERO 1 IN ITALIA

Classifica Album, l’Italia incorona Britney Spears con 18 anni di ritardo

Glory, il nono disco di inediti della popstar americana, è il più venduto della settimana
AP

LA STAMPA 05/09/2016
Non c’era riuscita a inizio carriera, quando con due treccine svolazzanti e una divisa da scolaretta cambiò per sempre le regole del pop. E neppure dopo il suo periodo di blackout, quando ritornò sulle scene – appesa a un palo e con lunghi capelli corvini – cantando al pubblico di «darle di più». Insomma, le ci sono voluti 18 anni per conquistare la vetta degli album più venduti d’Italia, ma alla fine Britney Spears ce l’ha fatta. Glory, il suo nono disco di inediti, ha debuttato la scorsa settimana direttamente al numero uno. 

ANSA

Il tardivo riconoscimento tricolore è arrivato a qualche giorno di distanza dalla controversa performance agli Mtv Video Music Awards, dove la cantante – insieme al rapper G-Eazy – si è esibita con il suo ultimo singolo Make Me. Nonostante gli stentati passi di danza, a far discuter non è stata tanto la presenza scenica della popstar – bellissima, va detto, in uno strettissimo body giallo di paillettes – quanto l’esecuzione totalmente in playback del brano musicale.  
Esibizione a parte, è comunque curioso (per non dire strano o assurdo) constatare che in Italia il coronamento della carriera della Spears avvenga con un album che, invece, in patria – stando ai risultati di Hits Daily Double, ancora in fase di conferma da parte di Billboard - non andrà oltre il terzo posto e le 115 mila copie vendute. Peggio persino del precedente lavoro, Britney Jean, che già non era andato proprio benissimo. 

AP

Che ci si debba arrendere e parlare della fine di un’epoca per l’interprete di Baby One More Time? Così sembrerebbe. Anche perché, stando ai dati di Metacritic, con un punteggio di 71 su 100 Glory è il suo secondo album più apprezzato dalla critica (dietro solo a Oops!... I Did It Again) e il primo da parte degli utenti. Quindi, soprattutto alla luce degli ultimi singoli pubblicati, un ritorno migliore era difficilmente pronosticabile.  

Nessun commento:

Posta un commento