IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

mercoledì 31 agosto 2016

RIINA BECCAVA 250 MILIONI DA SILVIO OGNI SEI MESI

Le ultime rivelazioni di Riina: “Berlusconi ci dava 250 milioni ogni sei mesi”

ARTICOLOTRE
riina-Redazione– Tra una battuta e l’altra su Berlusconi, le cene eleganti e “Mubarak Mubarak”, Totò Riina se la prende di brutto con l’ex premier “Un disgraziato, un figlio di puttana che non ce n’è”.
Poi il tono della voce si fa serio e il padrino racconta “A noialtri ci dava 250 milioni ogni sei mesi” confida al compare di ora d0aria Alberto Lorusso.
Riina rivela i particolari della protezione di Cosa Nostra alla famiglia Berlusconi, oggetto di un tentato sequestro, poi di attentati ai ripetitori  tv in Sicilia.
"È venuto, ha mandato là sotto ad uno, si è messo d'accordo, ha mandato i soldi a colpo, a colpo, ci siamo accordati con i soldi e a colpo li ho incassati".
Diversamente, come è emerso dai processi, andò a Catania. Conferma Riina: "Gli hanno dato fuoco alla Standa ed i catanesi dicono: ma vedi di…. Non ha le Stande? gli ho detto: da noi qui ha pagato… così li ho messi sotto. Gli hanno dato fuoco alla Standa… minchia aveva tutte le Stande della Sicilia. Gli ho detto: bruciagli la Standa". 
Riina conferma la sentenza di Cassazione che ha mandato definitivamente in carcere Marcello Dell’Utri e spiega "Quello… è venuto il palermitano… mandò a lui, è sceso il palermitano ha parlato con uno… si è messo d'accordo… Dice vi mando i soldi con un altro palermitano. Ha preso un altro palermitano, c'era quello a Milano. Là c'era questo e gli dava i soldi ogni sei mesi a questo palermitano. Era amico di quello… il senatore"
. Ovvero, Dell'Utri, che Riina definisce "una persona seria". Il "palermitano" dovrebbe essere invece il boss Tanino Cinà, che negli anni Settanta suggerì a Dell'Utri di mandare Vittorio Mangano come stalliere ad Arcore quando Berlusconi cercava "protezione".
Prima di rientrare in cella, Riina dà del "disgraziato" al ministro Angelino Alfano. E Lorusso concorda: "Il più cattivo ministro di sempre, si sta impegnando per i sequestri di beni".

Nessun commento:

Posta un commento