IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

mercoledì 17 agosto 2016

LA TURCHIA SVUOTA I CARCERI PER I GOLPISTI

In Turchia fuori 38mila detenuti per far spazio nelle carceri ai golpisti

Il ministro della Giustizia, Bekir Bozdag, ha spiegato in un tweet che non si tratta di un’amnistia ma di un rilascio condizionato
REUTERS

LA STAMPA 17/08/2016
Sono 38mila i detenuti che godranno della «libertà vigilata» in base alla riforma introdotta dal governo di Ankara del sistema giudiziario, che prevede il rilascio dei carcerati a cui siano rimasti da scontare due o meno anni. Lo stabilisce un decreto legislativo annunciato oggi via Twitter dal ministro della Giustizia turco Bekir Bozdag.  
Il ministro della Giustizia ha precisato su Twitter che il rilascio dei 38mila detenuti non equivale ad un’amnistia. Il provvedimento, inoltre, riguarda solo coloro che hanno commesso reati prima del primo luglio scorso e che non si sono macchiati di crimini quali omicidio, terrorismo o minaccia alla sicurezza nazionale.  

Secondo stime fornite dalle autorità turche, sono almeno 35.000 le persone arrestate dopo il golpe fallito del 15 luglio scorso. L’approssimarsi di questa cifra a quella di coloro che saranno rilasciati fa pensare a un provvedimento che svuoti le carceri per far posto ai nuovi detenuti. Vero è anche che quasi 11.600 tra i fermati sono poi stati rilasciati e che il ministro non ha fatto esplicitamente alcun collegamento tra imminenti rilasci da un lato e detenzioni seguite al golpe dall’altro, ma nei media turchi è stato di recente messo in evidenza come l’afflusso di migliaia di nuovi detenuti abbia quasi reso impossibile la vita normale nelle prigioni. 

Nessun commento:

Posta un commento