IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

lunedì 1 agosto 2016

LA SPAGNA DICE NO ALL'INDIPENDENZA CATALANA

Catalogna, dal tribunale costituzionale spagnolo nuovo stop all’indipendenza

Avvertimento ai politici: se andate avanti, conseguenze penali

LA STAMPA 01/08/2016
Uno stop e un avvertimento. Il tribunale Costituzionale spagnolo ha sospeso la mozione con la quale, mercoledì scorso, il parlamento di Barcellona aveva posto le basi per la «disconnessione» della Catalogna dalla Spagna. La decisione, presa all’unanimità, comprende anche un monito per i politici catalani, in primis la presidente del parlamento Carme Forcadell, ma anche per il capo della Generalitat, Carles Puigdemont, ci saranno conseguenze penali (personali) se la decisione del tribunale verrà ignorata. Per il governo (facente funzione) di Mariano Rajoy è la prima risposta, condivisa con gran parte delle forze politiche nazionali (Podemos ha una posizione più sfumata sul merito).  

Questo è l’ultimo episodio di una battaglia politica che si sta spostando nelle aule di tribunale. L’ex presidente catalano, Artur Mas, è attualmente sotto processo per aver organizzato un referendum non autorizzato sull’indipendenza, il 9 novembre del 2014. 

Il parlamento catalano ha una maggioranza assoluta di indipendentisti (una somma di partiti molto diversi, dai conservatori agli anticapitalisti), ma le forze che vogliono l’addio a Madrid non hanno la maggioranza di voti (48 per cento alle ultime elezioni di un anno fa). Ciò nonostante si sta portando avanti una road map, che prevede l’indipendenza entro la fine del 2017, dopo aver celebrato quel referendum che la Spagna continua a negare.  

Nessun commento:

Posta un commento