IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

domenica 28 agosto 2016

HUBBLE: EXPANDING UNIVERSE

Expanding Universe: le fotografie più belle dell’Hubble

ARTICOLOTRE
UniverseGianni Frola– Gran parte delle più recenti scoperte astronomiche sono derivate da analisi di dati scientifici procurati attraverso uno strumento del peso di oltre undici tonnellate e della lunghezza di oltre tredici metri. Noto con il nome di telescopio spaziale Hubble questo potentissimo strumento di osservazione cosmica, in orbita intorno alla Terra, ha potuto studiare gli angoli più remoti dell'universo conosciuto grazie alla propria posizione privilegiata, che ha eliminato la maggior parte dei disturbi e delle interferenze presenti nell'atmosfera terrestre. In questo modo ha colto segreti di luoghi tanto distanti su cui l'occhio umano non ha mai potuto posarsi prima.
Si tratta di un'avventura che sarebbe dovuta iniziare nel 1986 ma che a seguito del disastro del Challenger venne rinviata fino al 24 aprile 1990, giorno in cui ebbe luogo il lancio del telescopio portato in orbita. Il suo nome è un omaggio all'astronomo e astrofisico americano Edwin Hubble, colui che contribuì in maniera rilevante alla scoperta del redshift e alla elaborazione della legge che porta il suo stesso nome, secondo cui tanto maggiore è la distanza di una galassia, tanto più è marcato il suo spostamento verso il rosso.
Il telescopio spaziale ha permesso di effettuare nuove scoperte, di confermare complesse teorie o di rivoluzionare alcune ipotesi: il suo costante e incessante lavoro ha consentito di scattare un'infinita serie di fotografie di altissima qualità su cui gli scienziati hanno basato anni e anni di studio. Immagini però che non hanno solo una rilevantissima importanza scientifica ma anche un inimmaginabile impatto emotivo per la loro spettacolarità e per la capacità di trasmettere un concetto tanto semplice quanto chiaro: l'uomo non è altro che un'inezia nel meccanismo cosmico.
In occasione del venticinquesimo anniversario dal lancio, una studiata selezione di fotografie è stata pubblicata in un volumone che omaggia il lavoro compiuto dall'Hubble: Expanding Universe (Taschen, 260 pp., € 49,99) è un volume preziosissimo non solo per i contenuti presenti tra le sue pagine ma anche per le caratteristiche dell'edizione, un cartonato con pagine di qualità adatte a una stampa ricercata per la resa migliore e per riuscire a garantire quella spettacolarità cromatica essenziale in un prodotto di questo tipo. Alcune fotografie sono poi così grosse da aver richiesto la presenza di pagine pieghevoli che contenessero tutta l'immagine, altrimenti eccessivamente sacrificata e non altrettanto efficace nel risultato.
Con un viaggio che ha inizio all'interno del Sistema Solare per spingersi fino ai limiti dell'universo conosciuto, fin dove l'Hubble è riuscito ad arrivare, l'avventura di questa incredibile esplorazione dall'indiscussa bellezza 'artistica' permetterà anche all'occhio meno esperto di cogliere non solo la folgorante magnificenza che la natura e il cosmo sono in grado di offrire ma anche alcune caratteristiche scientifiche che grazie alle immagini risultano evidenti a tutti.
Se proprio si volesse trovare un difetto, lo si potrebbe identificare nei testi presenti unicamente in lingua inglese, francese e tedesca. Un ostacolo per quanti non abbiano dimestichezza con uno di questi idiomi ma che non precludono la possibilità di godersi un volume così affascinante.
Titolo: Expanding Universe
Editore: Taschen

Nessun commento:

Posta un commento