IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

domenica 28 agosto 2016

DISTURBO POST TRAUMATICO DA STRESS DI GUERRA

Event 15. Il disturbo post-traumatico da stress

ARTICOLOTRE
EventMaurizio Di Gioia– I soldati che rientrano da missioni trascorse in paesi ostili -come per esempio l'Iraq- devono fare i conti con un grave problema, quello del disturbo post-traumatico da stress, conosciuto anche con l'acronimo dpts. Gli eventi subiti durante pattugliamenti oppure nel corso delle operazioni, la violenza a cui si è assistito o a cui si è stati costretti a prendere parte dando luogo a esperienze estreme capaci di disallineare l'equilibrio psico-fisico del soggetto sono causa di una deriva comportamentale e di una mancanza di tranquillità e pace interiore che rischiano di sfociare in gravi forme di malessere che minano la mente e il corpo dell'interessato, rischiando di trasformarlo in un pericolo anche per quanti gli vivono accanto.
Il problema è ben noto a diversi eserciti che stanno imparando a conoscerlo fin troppo bene e che necessitano di un intervento che consenta ai veterani di tornare a vivere all'interno della società in maniera costruttiva, amalgamandoli ancora una volta nel tessuto locale e nei rapporti interpersonali. Un argomento tanto delicato quanto usato nel cinema -si pensi per esempio al famosissimo Rambo-.
Event 15 dice anche la sua e lo fa dando luogo a una storia che spinge verso situazioni violente all'interno di uno spazio estremamente limitato, lasciando che le soglie dell'autocontrollo arrivino a essere logorate se non addirittura annichilite. Tre soldati in cura presso un centro specializzato rimangono bloccati all'interno di un ascensore durante un violento attacco terroristico alla capitale, un attentato che avrebbe impiegato addirittura materiale radioattivo. Cosa possono fare tre militari rinchiusi in una manciata di metri quadrati di fronte a un pericolo così estremo?
La pellicola firmata da Matthew Thompson non può non ricordare per diversi aspetti quel The cube uscito diversi anni fa da cui si discosta per la strada intrapresa ma con cui mantiene diversi parallelismi. Con il passare dei minuti è possibile scoprire sempre più informazioni dei tre protagonisti grazie non solo alle reazioni che hanno di fronte all'evolversi degli avvenimenti ma anche attraverso le riprese di alcuni colloqui registrati. In questo modo la caratterizzazione di ciascun di loro si fa via via sempre più marcata e ben delineata, lasciando che venga fuori la loro vera natura. Con Event 15 non c'è in effetti una vera evoluzione di tutti i personaggi, troppo poco è il tempo che hanno a disposizione, ma si va a scoprirne segreti e fisime, idee e pensieri, in maniera sempre più netta, al punto che alla fine avremo idea di chi siano davvero i tre soldati.
Qualche colpo di scena si delinea nella prima metà di una pellicola che, con le sue caratteristiche, si dimostra essere un'opera nel complesso godibile e interessante, frutto di un lavoro ben lontano dalla perfezione ma che mostra una voglia di fare e di creare, nel bene e nel male, qualcosa di personale. Per quanto la parte conclusiva sia ben telefonata, per arrivarci si devono attraversare momenti rapidi e veloci, quasi stordenti, ad altri ben più lenti ma che mai sfociano nella noia. Nel complesso Event 15 si rivolge principalmente agli amanti del genere e a quanti vogliono uno sviluppo dei personaggi che vada delineandosi nel tempo.
L'edizione proposta dalla Cecchi Gori Home Video sul mercato di dvd e blu-ray offre un disco di buona qualità che si presenta con un reparto audio che, per quanto riguarda l'italiano, schiera un Dts hd-master 2.0 o un dolby digital 2.0.
Titolo: Event 15
Distributore: Cecchi Gori Home Video

Nessun commento:

Posta un commento