IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

domenica 21 agosto 2016

AL ROGO I VEGANI: W GLI OBESI!

“Arrestare i vegani e premiare gli obesi”
La salute è malattia 
Marcello Pamio - DISINFORMAZIONE 
Lo scrittore futurologo George Orwell scrisse nel 1948 nel suo più famoso romanzo “1984”: “La guerra è pace”, “La libertà è schiavitù”.
Per plasmare un’umanità nuova, fedele alle sue direttive, il Grande Fratello introduce una nuova forma di linguaggio, la cosiddetta neolingua. La neolingua é diventata realtà e chi controlla i mass media la utilizza per attuare un vero e proprio lavaggio del cervello.
Attraverso un lessico creato ad arte è possibile instillare in ogni suddito l’unica Verità, quella che il Partito (oggi diremo il Sistema) vuole.
Nella neolingua sono ammessi solo termini che abbiano un significato preciso, privo di potenziali sfumature: l’obiettivo é quello di rendere impossibile un pensiero critico individuale.
Tutte le parole sgradite vengono censurate e catalogate come “psicoreato”: in tal modo diventa impossibile anche solo pensare a un argomento “proibito”.
La neolingua é particolarmente espressiva nei nomi dei vari dicasteri governativi: il Ministero dell’Amore è preposto a imprigionare, torturare, rieducare chiunque mostri il minimo segno di eterodossia; il Ministero della Pace si occupa di guerra; il Ministero dell’Abbondanza stabilisce i razionamenti di cibo; il Ministero della Verità fa propaganda e cancella e riscrive la storia. Oggi a distanza di quasi settanta anni da quel romanzo, grazie all’onorevole Elvira Savino del Pdl, possiamo affermare che “La salute è malattia”. 
La proposta di legge Si dice che al peggio non c’è mai limite, anche se certe volte viene difficile immaginare che si possa arrivare a tanto…
Ma di cosa stiamo parlando?
L’onorevole Elvira Savino (forzaitaliota) ha presentato una proposta di legge che rende penalmente perseguibile chi “impone o adotta nei confronti di un minore di 16 anni, una dieta alimentare priva di elementi essenziali per la crescita”.
Avete letto bene, non si tratta di una bufala o di un errore.
Se mai la legge dovesse essere varata (cosa di cui dubito fortemente) i genitori vegani saranno punibili con una pena che può arrivare ad un anno di reclusione.
L’obiettivo dell’onorevole è quello di proteggere i minori e impedire a tutti quei genitori ‘radicalizzati’ ed ‘estremisti’ di imporre ai figli un'alimentazione troppo restrittiva e priva di quegli elementi nutritivi essenziali per una corretta crescita e un adeguato sviluppo fisico e cognitivo.
Fin qui ci starebbe bene un TSO, ma l’apoteosi la raggiunge quando spara le sue ultime cartucce: “Ormai da anni - scrive la Savino nella premessa alla pdl - si è andata diffondendo in Italia la credenza che una dieta vegetariana, anche nella sua espressione più rigida della dieta vegana, apporti cospicui benefici alla salute dell'individuo”.
La legge proposta prevede la pena di reclusione fino a un anno per il reato-base, ma se dal fatto “deriva al minore una malattia o una lesione personale permanente, la pena è della reclusione da due anni e sei mesi a quattro anni”; se poi ne consegue la morte, “la pena è della reclusione da quattro a sei anni”.
Non perdo tempo, per ovvi motivi, a controbattere la pregnante ignoranza che trasuda da queste parole.
Gli studi scientifici pubblicati, le evidenze e la stessa osservazione clinica stanno da decenni confermando fuori da ogni ragionevole dubbio che un regime alimentare sano si basa su alimenti di origine vegetale.
Solo un povero ignorante o una persona in totale malafede che ha altri interessi in gioco può non sapere tali informazioni.
La Savino quindi dalla sua laurea in economia e commercio vorrebbe denunciare quei genitori che impongono un regime sano ai propri figli.
E una volta arrestati i genitori i figli dove li mettiamo in una bella casa-famiglia? Per ingrassare ulteriormente la mafia degli istituti privati, dove ogni ospite costa dai 70 ai 120 euro al giorno, per un giro di affari di oltre 1 miliardo di euro all'anno. Retta ovviamente pagata con i soldi pubblici.
Se non è follia questa! 
Chi è Elvira Savino? Vediamo chi è l’onorevole a cui stanno tanto a cuore i bambini vegani…
Elvira Savino è una “ex compagna” visto che flirtava con Rifondazione comunista.
Fu persino candidata nel 1995 per il Prc alle comunali di Conversano, vicino Bari.
La sua scalata al vertice è cominciata nel 2005 quando conobbe il suo mentore Silvio Berlusconi. Da quel momento in poi il suo comunismo si è metamorfosato in neoliberismo.
Le strane vicende della vita…
Oppure c’è chi come "Il Fatto quotidiano" la reputa tuttora un’agente comunista in copertura infiltrata nel Pdl (1).
Non ci spingiamo a cotanta dietrologia, però è interessante il passato e soprattutto il presente dell’onorevole.
E’ stata indagata nell’ambito dell’inchiesta sulla mafia in Puglia e lei si professa ovviamente del tutto innocente ed estranea ai fatti.
L’obiettivo della magistratura era il clan del boss Savino Parisi, che ne esce di fatto demolito, ma in qualche modo vi rientra anche la bella deputata, salita agli onori delle cronache in passato per la sua amicizia con Berlusconi (2).
Elvira si è unita in matrimonio con l’imprenditore Ivan Campili a Roma nel 2008.
I due hanno avuto un figlio che sembra avere gravi problemi di salute, tali da giustificare nel sito personale un post dal titolo “Non sono una fannullona, sto curando mio figlio” (3), questo per spegnere le critiche di assenteismo.
La storia d’amore è finita anche se l’unione era stata benedetta da Silvio, l’Unto dal Signore in carne e ossa.
Tutto è bene ciò che finisce bene perché nella vita dell’onorevole Savino sembra vi sia già un nuovo amore: l’immobiliarista Luigi Carraro, figlio del senatore del Pdl Franco Carraro.
La cosa interessante è che Luigi Carraro è figlio di Sandra Alecce, figlia di Nino Alecce, nientepopodimenoché il proprietario dell’IFI (Istituto Farmacoterapico Italiano) (4).
Se il gossip verrà confermato, l’onorevole Elvira Savino risulta collegata con una industria farmaceutica….
Ora il quadro inizia a prendere forma! 
Obesità e vaccinazioni L’onorevole signora Elvira Savino, nonché mamma, se volesse veramente fare qualcosa di utile nei confronti degli altri bambini, dovrebbe pensare di proporre decreti legge per arrestare tutti quei genitori che stanno facendo crescere bambini obesi malati o che li stanno danneggiando con massicce vaccinazioni pediatriche!
L’obesità è il vero problema, non il regime alimentare etico, rispettoso e soprattutto sano.
La Savino forse non sa che nei paesi ricchi la principale causa di morte non è la malnutrizione per difetto ma la malnutrizione in eccesso (5)
Ecco il triste primato italiano: il 24% dei bambini dai 6 ai 10 anni è in sovrappeso e addirittura il 12% risulta essere obeso!
A nessuno interessa di questi poveri bambini: forse l’obesità non fa audience, share, ma il vegan pare di sì.
Dovrebbe spiegarci l’onorevole Elvira Savino come mai si preoccupa tanto di quei rarissimi casi di bambini vegani amplificati ignobilmente da una vergognosa campagna mediatica (in cui è stato dimostrato che nessuno era veramente vegano) e non si preoccupa invece dei bambini obesi o danneggiati dai vaccini.
Come mai?
Oggi in Italia 1 bambino su 3 ha problemi seri di peso (stiamo parlando di 1.200.000 creature), ma questo per la Savino non è un problema: sono bambini onnivori quindi è tutto nella norma!
Se poi queste povere creature avranno (quasi sicuramente) il diabete, patologie dismetaboliche, cardiovascolari, respiratorie, ecc. è tutto normale. 
Sul sito dell’ospedale Gaslini di Genova è scritto che il centro contro l’obesità infantile eroga 380 visite ambulatoriali l’anno più 375 ricoveri.
Il 46% dei bambini presenta altre problematiche come ipertensione, sindrome metabolica, ecc., tutte situazioni queste che oltre ad essere in sé già patologie, rappresentano un terreno fertile per lo sviluppo di malattie ancora più gravi, come i tumori e le malattie cardiovascolari (6).
Ora, dato che i vegani rappresentano l’1% della popolazione e i latto-ovo-vegetariani il 7% secondo i dati Eurispes 2016, assumendo che la prevalenza di queste patologie possa essere la stessa tra i diversi gruppi, dovremmo aspettarci che tra le prestazioni del centro per l’obesità infantile del Gaslini (in totale 755), l’1%, cioè 8 prestazioni siano erogate a favore di bambini vegani, il 7% cioè 53 a favore di bambini latto-ovo-vegetariani e il 92%, cioè 694, a favore di bambini onnivori (7). 
Infine ricordiamo all’onorevole alquanto distratta che la carenza di Vitamina B12 e di Vitamina D colpisce sempre di più la popolazione onnivora.
Quindi la loro carenza tra le persone non è da imputarsi al regime vegano, ma ad altri fattori (malassorbimento intestinale; le coltivazioni chimiche industrializzate che hanno privato i terreni dei batteri che sintetizzano la B12, ecc.).
Quindi perché un simile accanimento mediatico e politico contro i vegani?
Che sia perché per l’Industria chimico-farmaceutica i bambini sani sono un serio problema, mentre quelli obesi e ipervaccinati saranno degli ottimi clienti?
Non vogliamo pensarlo, anche se vengono alla mente le parole di Andreotti trovate nella scatola nera che si portava appresso: “a pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca”… 
L’onorevole Elvira Savino ha tutte le carte in regola per dirigere il Ministero della Malattia!

Note
1) 
http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/05/11/elvira-savino-vita-sotto-copertura/590938/ 
2) Mafia pugliese: indagata anche Elvira Savino (Pdl) 
http://www.polisblog.it/post/6307/mafia-pugliese-indagata-anche-elvira-savino-pdl
3) 
http://www.elvirasavino.it/rassegna-stampa/savino-pdl-non-sono-fannullona-sto-curando-mio-figlio
4) Nuovo flirt per Elvira Savino. Scoppia l'amore per Luigi Carraro. Quale futuro per il Pdl di Conversano? http://www.conversanoweb.it/politica/3690-elvira-savino-luigi-carraro-flirt-pdl.html
5) 
SSNV http://genitoriveg.com/dieta-vegana-assolta
6) 
http://genitoriveg.com/dieta-vegana-assolta, fonte: “Obesità infantile: il centro del Gaslini è un’eccellenza nazionale”.
7) http://genitoriveg.com/dieta-vegana-assolta, fonte: “Obesità infantile: il centro del Gaslini è un’eccellenza nazionale”.

Nessun commento:

Posta un commento