IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

mercoledì 6 luglio 2016

QUANTO E' COSTATA L'OPERA THE FLOATING PIERS

Lago d’Iseo: il 18 giugno si inaugura l’opera d’arte galleggiante più discussa

È già partito il countdown per The Floating Piers, il ponte che attraverserà il lago

SIVIAGGIA. Il Lago d’Iseo con la sua passerella galleggiante sarà sicuramente un nuovo gioiello del territorio bresciano. Basta pensare che già oggi il lago attira tantissimi visitatori ogni giorno. Sempre più spesso il lago è meta di weekend romantici. Non a caso il Lago d’Iseo è già considerato uno dei laghi più romanticid’Italia.
Il lago abbellito con un ponte galleggiante non potrà che attirare ancor più visitatori.Il cosiddetto ‘ponte di Christo’, realizzato dall’artista Christo Vladimirov Yavchev, un curioso artista di origine bulgaro-americana, è un’opera di Land Art davvero grandiosa, tanto che il Comune d’Iseo ha già organizzato tutto per il giorno dell’inaugurazione. Spaziando dalle apposite navette per i turisti, passando per le visite guidate sul lago e finendo con le varie applicazioni per smartphone utili per trovare un parcheggio nei pressi del ponte. Il Comune sembra aver pensato davvero a tutto.
L’inaugurazione dei moli galleggianti è pervista per il 18 giugno e durerà fino al 3 luglio. Lo stesso artista già oggi sta tenendo una propria esposizione artistica a Iseo, per spiegare il progetto d’ arte moderna .
La mostra è iniziata il 12 febbraio a Milano e s’intitola “Christo and Jeanne-Claude. Water Projects”. La passerella consentirà agli innamorati o ai semplici curiosi di percorrere 3 chilometri da Sulzano all’isola di San Paolo. L’intero percorso si snoda in mezzo ai panorami del lago e a pochi centimetri dall’acqua. In termini economici, si stima che l’installazione frutterà al territorio circa 3 milioni di euro al giorno per tutta la durata dell’inaugurazione. Sono attesi circa 700.000 visitatori solo il giorno di apertura.

Nessun commento:

Posta un commento