IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 15 luglio 2016

MA NON CI SONO BUCHI DALLA PARTE DEL CONDUCENTE

L’ideologo dell’Isis ordinò: “Usate tir senza il tritolo”

ARTICOLOTRE
nizza-Redazione- Se non hai un fucile usa quello che trovi. Un pugnale, un’ascia, una pietra o magari la tua stessa auto, lanciata a tutta velocità sulla folla.
È quello che ha fatto l’attentatore di Nizza al volante di un grosso camion, un ariete impiegato per sterminare la folla inerme che assisteva ai fuochi d’artificio del 14 luglio.
La tattica segue un consiglio che viene da lontano.
Il primo a ipotizzare il ricorso ad un’arma improvvisata è stato un qaedista americano, negli anni di Osama. Era un modo per superare problemi logistici e rendere più facile il passaggio dalla teoria all’azione diretta anche in quei luoghi dove non c’era disponibilità di un Kalashnikov oppure delle granate.
 L’idea ha «camminato», ha contagiato estremisti di diversa ispirazione. 
Al Adnani, che oltre ad essere il megafono dell’Isis ha assunto ruoli operativi, sul Web  ha indicato agli affiliati, soprattutto quei lupi solitari nascosti in Europa, di non perdere tempo a cercare strumenti sofisticati per compiere una strage.
Basta una macchina, meglio se un Tir. Versione senza esplosivo dei micidiali camion bomba protagonisti di feroci attentati in Medio Oriente. 

Nessun commento:

Posta un commento