IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

domenica 17 luglio 2016

L'ISIS RIVENDICA NIZZA

Strage di Nizza. L’Isis rivendica l’attentato: trenta gli italiani da rintracciare

ARTICOLOTRE
nizza-Redazione– Sono una trentina gli italiani ancora da rintracciare dopo l'attentato di Nizza.
A riferirlo a SkyTg24 è il console Serena Lippi, che spiega: "Da ieri notte siamo al lavoro senza soluzione di continuità in stretto contatto con le Autorità francesi e l'unità di crisi della Farnesina. L'elenco di persone non rintracciate si sta riducendo tantissimo: incrociando i dati siamo arrivati da 200 a una trentina".
Quanto alle vittime, i francesi, spiega, "non rilasciano dati" sino al completamento delle procedure, anche perché "è molto difficile il riconoscimento", mentre, per quanto riguarda i feriti, "risultano sempre solo i tre ricoverati al Pasteur, il più grave dei quali è stazionario. Abbiamo visitato altri ospedali della zona – precisa – ma non risultavano altri feriti".
Il console chiede poi ai familiari degli italiani non rintracciati di avere pazienza: "Capisco la preoccupazione e l'ansia dei familiari ma dobbiamo stare calmi, i francesi stanno facendo un ottimo lavoro".
Intanto, l'Is ha rivendicato la strage di Nizza.
 Lo ha fatto attraverso la sua agenzia Amaq, con un comunicato. "L'autore dell'operazione…condotta a Nizza in Francia è un soldato dello Stato Islamico", si legge. "Ha eseguito l'operazione in risposta agli appelli lanciati perché venissero presi di mira i cittadini dei paesi della coalizione che combatte l'Is", scrive ancora Amaq citando "una fonte della sicurezza".

Nessun commento:

Posta un commento