IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

lunedì 25 luglio 2016

LA XENOFOLLIA

Xenofobia. Un rifugiato animatore nel campo estivo “Ritiriamo i nostri figli”

ARTICOLOTRE
xenofobia-L.M.- Aumenta la becera xenofobia
 Tutto è cominciato con il messaggio di una madre su Facebook: "Mi si informa che al centro estivo comunale verranno inseriti uno o due rifugiati. Ritiro mio figlio". 
Il riferimento è al fatto che la onlus Il Melograno, che gestisce un campo di gioco per bambini a Peschiera Borromeo, abbia deciso di inserire come "coadiuvante volontario agli educatori " un giovane africano, arrivato dalla Guinea e titolare dello status di rifugiato.
Alla indegna segnalazione della madre xenofoba si sono aggiunti altri genitori che considerano scandalosa la scelta della Onlus, mentre, fortunatamente, c’è chi difende l’iniziativa consigliando di "spiegare ai nostri figli il motivo per cui quelle persone hanno fatto tanta strada e ora giocano con loro".
Il sindaco di Peschiera Borromeo Caterina Molinari, ha fatto presente che il giovane della Guinea è "titolare di protezione internazionale, in possesso di permesso di soggiorno per motivi umanitari. Il Tribunale li ha riconosciuti come regolari cittadini comunitari".
Alla fine, dopo incontri e rassicurazioni, solo una mamma ha ritirato il figlio dal campus estivo. Un'altra madre va ogni giorno a prendere il proprio bambino prima che il ragazzo africano entri in servizio. Una decina di madri, inizialmente combattive, si sono accontentate della rassicurazione che l'anno prossimo sarà comunicata con anticipo l'eventuale partecipazione di rifugiati volontari al campus estivo.
Non c’è limite alla vergogna né spazio per i commenti.

Nessun commento:

Posta un commento