IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 22 luglio 2016

LA CHARITY COMMISSION RIPRENDE A NAVIGARE

CORTE SUPREMA DEL REGNO UNITO RESPINGE RICORSO IN APPELLO DELLA SOCIETA’ TORRE DI GUARDIA. LA CHARITY COMMISSION RIPRENDE ORA A PIENO REGIME

CORTE SUPREMA DEL REGNO UNITO RESPINGE RICORSO IN APPELLO DELLA SOCIETA’ TORRE DI GUARDIA. LA CHARITY COMMISSION RIPRENDE ORA A PIENO REGIME

Questa mattina, Jonathan Sanders, investigatore capo per l’inchiesta della Charity Commission sui Testimoni di Geova, ha inviato la seguente mail:
Buon pomeriggio,

vi scrivo per darvi un rapido aggiornamento delle nostre indagini pubbliche sulle politiche di tutela e gli enti di beneficenza collegati ai Testimoni di Geova.

Come forse saprete, una delle nostre indagini riguarda la Società Torre di Guardia del Regno Unito. Abbiamo attivato questa indagine nel 2014. La Torre di Guardia ha in seguito iniziato quello che si è rivelato essere un lungo contenzioso contro di noi. Abbiamo difeso con fermezza la nostra posizione. Abbiamo avuto ragione ad aprire l’inchiesta. Abbiamo vinto il nostro caso in ogni Tribunale che ha esaminato la questione, più recentemente in Corte d’ Appello. La Torre di Guardia ha poi deciso di provare a ricorrere alla Corte Suprema. Sono lieto di comunicarvi che oggi ho appreso che la Corte Suprema ha respinto la loro richiesta. Questo significa che alla Torre di Guardia è preclusa ogni altra via per presentare ricorso. Pertanto faremo ciò che abbiamo fatto sin dal 2014, ossia proseguire con la nostra indagine.
Un enorme ringraziamento a quelli di voi che si sono incontrati con me, Nick e Chris nel corso degli ultimi mesi, per aver condiviso con noi personalmente le vostre storie, e grazie anche a tutti coloro che hanno inviato email o che ci hanno parlato al telefono. C’è molto lavoro da fare, ma la sentenza del tribunale è un importante traguardo.
Questa notizia è assolutamente meravigliosa per quelli di noi che seguono con attenzione il lavoro della Carithy Commission del Regno Unito; come ha osservato il sig. Sanders, la Società Torre di Guardia non ha più possibilità di presentare ricorso contro il lavoro della Charity Commission e ora deve semplicemente conformarsi all’indagine.
Che la Società Torre di Guardia perda o meno il suo status di ente caritatevole nel Regno Unito è certamente opinabile; oggi, virtualmente ovunque, le religioni continuano a godere dello status di esenzione fiscale, indipendentemente dalla quantità dell’effettivo “volontariato” svolto e dagli scandali associati a loro.
Comunque, a prescindere dall’esito, le informazioni che potranno essere portate alla luce durante questa indagine e le concernenti notizie dei media, saranno assolutamente preziose per il nostro attivismo, proprio come l’inchiesta della Commissione Reale australiana.
Gradirei ringraziare personalmente il sig. Sanders e tutti le persone coinvolte nella Commissione per il duro lavoro svolto finora, e mi incoraggia constatare che la Corte Suprema non ha neppure esaminato il ricorso della Torre di Guardia, ma ha respinto la loro stessa richiesta di appello. E’ una bella notizia che i tribunali non siano più tolleranti con coloro che combatterebbero per i loro “diritti” per nascondere quegli scandali e abusi.
Attendo con interesse di saperne di più sull’inchiesta e continuerò ad aggiornare questo sito quanto più possibile.

VEDI ALL’ARTICOLO ORIGINALE INFORMAZIONI PER CONTATTARE LA CHARITY COMMISSION

Articolo a firma di ALEXANDRA JAMES ,18 LUGLIO 2016

Nessun commento:

Posta un commento