IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

giovedì 14 luglio 2016

CHIUSURA D'EQUITALIA UN CAZZO!

Renzi abolisce Equitalia, ma il fisco avrà ancora più poteri e sarà più veloce

Strumenti come le ganasce fiscali e i prelievi coatti resteranno in vigore, e l'esecuzione sarà persino più veloce

Renzi ha confermato di voler chiudere Equitalia, ma le aspettative di chi si augurava che il nuovo ente non avesse a disposizione gli strumenti di riscossione più temuti sono destinate ad essere deluse. Il fisco avrà gli stessi poteri e sarà più veloce.
L’ANNUNCIO DI RENZI – “Entro la fine dell’ anno faremo il decreto che cambierà il nostro modo di concepire il rapporto tra fisco e cittadini. Confermo che entro l’anno bye bye Equitalia”, ha detto il premier confermando un intento che aveva già espresso qualche mese prima. Chi ha festeggiato la chiusura dell’ente, presumendo che i metodi di riscossionesarebbero stati in futuro meno vessatori, sembra destinato a ricredersi. Strumenti come le ganasce fiscali e i prelievi coatti resteranno in vigore, e l’esecuzione sarà persino più veloce.L’ITER – Dopo il primo annuncio dell’abolizione di Equitalia a maggio, in due mesi non si è ancora mosso nulla a livello istituzionale. Il governo potrebbe decidere di approvare la pdl Boccia, dal nome del presidente della commissione Bilancio di Montecitorio, incardinata di recente in commissione Finanze, che prevede il trasferimento dei poteri e delle funzioni di Equitalia ad un nuovo dipartimento dell’Agenzia delle Entrate, che si accollerebbe anche i circa 8mila dipendenti dell’ente, che passerebbero dal settore privato a quello pubblico. Equitalia, infatti, è una spa partecipata al 51% dalle Entrate e al 49% dall’ Inps.
COSA CAMBIA: LE BUONE NOTIZIE PER I CITTADINI – L’unico aspetto positivo, qualora sia approvata la pdl Boccia, è la riduzione dell’aggio a carico del contribuente. La proposta prevede che se si paga entro 120 giorni, non sia richiesto nessun onere aggiuntivo. Ma già la Stabilità 2016 ha ridotto il corrispettivo al 3% della cartella se si salda entro due mesi.
COSA CAMBIA: LE CATTIVE NOTIZIE – Mettere insieme accertamento (Entrate) e riscossione (Equitalia) significa accelerare ulteriormente il processo di recupero della presunta evasione. Nel 2015 Equitalia ha recuperato 8,2 miliardi, poco più della metà dei 15,2 miliardi incassati dalle Entrate che, con il Grande Fratello fiscale, stanno spingendo molto sulla compliance, ossia sull’adeguamento spontaneo del contribuente alle richieste dell’Agenzia che giungono tramite lettere-invito a mettersi in regola.

Nessun commento:

Posta un commento