IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

IL MIO BLOG E' AD IMPATTO ZERO DI CO2

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 1 luglio 2016

ATTACCO IN BANGLADESH

Bangladesh, commando in un ristorante a Dacca. Media locali: “Due italiani tra le vittime”

L’attacco nella zona diplomatica. Testimoni: “Urlavano Allah Akbar”. Almeno 20 ostaggi
La polizia davanti schierata nella zona diplomatica di Dacca (Foto Facebook di Shaheen Mollah, reporter del The Daily Star)

LA STAMPA 01/07/2016
In Bangladesh, un commando armato ha fatto irruzione in un ristorante in un lussuoso quartiere del centro di Dacca, non lontano dalla zona diplomatica. Nello scontro a fuoco tra uomini armati e le forze di sicurezza si sono sentite esplosioni. 

Secondo il quSotidiano India Today due italiani sarebbero morti nell’attacco.  

The Daily Star ha citato un impiegato del locale, riuscito a fuggire: «Hanno lanciato diverse bombe, urlando Allah Akbar ed avevano anche pistole e spade». Secondo testimoni ci sarebbero almeno 20 civili, per lo più stranieri in ostaggio.  

La Farnesina non esclude la presenza di italiani. «L’Unità di crisi e l’ambasciata italiana a Dacca seguono la vicenda fin dall’inizio e non escludono la possibilità che vi siano anche alcuni italiani tra gli ostaggi».  

Sumon Reza, il responsabile del locale di Dacca, sfuggito all’attacco, ha riferito che due fornai dello staff finiti in ostaggio sono stranieri. Uno di loro, un italiano, è riuscito a fuggire, mentre l’altro, un argentino, non ce l’ha fatta. La testimonianza è stata raccolta dal Dhaka Tribune, subito dopo l’assalto del commando terrorista, stasera nella capitale del Bangladesh.  

Le forze di sicurezza si stanno preparando a lanciare un’operazione per liberare gli ostaggi.  

(Notizia in aggiornamento)  
AP
Gli scontri sono cominciati quando almeno cinque uomini armati sonno entrati in un ristorante frequentato da diplomatici e stranieri, l’Holey Artisan Bakery. Sul posto si sono radunate le “teste di cuoio” delle forze si sicurezza locali. L’ambasciata americana ha chiesto ai connazionali con un Tweet di «ripararsi e seguire gli accadimenti» e anche il Dipartimento di Stato ha confermato che si tratta di una situazione con ostaggi. 

Secondo un dipendente del locale, riuscito a sfuggire alla zona, gli uomini armati hanno preso in ostaggio il capo chef. «Hanno fatto esplodere alcuni ordigni esplosivi. C’è stato un grande panico. Sono riusciti a sfuggire nella confusione», ha raccontato. 

Nessun commento:

Posta un commento